Alessandra Greco

Alessandra Greco

URL del sito web: [email protected]

"Giu' le mani dai 56 milioni stanziati per il San Raffaele di Taranto"

 

Giù le mani dai restanti 56 milioni di euro riguardanti il finanziamento erogato per l’ospedale San Raffaele di Taranto". Non usa mezzi termini Patrizio Mazza, consigliere regionale della Puglia, che ribadisce: "Giù le mani alla luce del fatto che c’è chi, come il consigliere Surico del PdL, già da ora avanza ipotesi sul diverso utilizzo da conferire a quei soldi che reputo necessari per un nuovo ospedale da costruire a Taranto ed il cui nome non deve essere necessariamente San Raffaele ma che potrebbe essere qualsiasi altro, da quello dell’ultimo Papa venuto a trovarci a Taranto, a quello del Santo Patrono della città".
Continua Mazza: "La mia richiesta ed allarme scaturisce dalla necessità di garantire i LEA (Livelli essenziali di Assistenza) di cui tanto, quest’oggi, si è parlato in consiglio regionale. Reputo estremamente urgente riproporre il progetto di un nuovo ospedale per Taranto per assicurare in un prossimo futuro un’adeguata assistenza ai cittadini che vengono attanagliati da una sempre maggiore incidenza di malattie in una città che risulta tra le più inquinate d’Europa. La condizione sanitaria dei cittadini di Taranto è sempre stata materia della mia apprensione sia dal punto di vista professionale che politico, ed in tempi non sospetti ho delineato situazioni che solo oggi sono suffragate dalle perizie scientifiche alla base della maxi-inchiesta che vede indagata l’Ilva di Taranto per il reato di disastro ambientale.
Il sottoscritto - conclude il consigliere regionale della Puglia - suffragato dall’Associazione Cambiamo Taranto a tutela dei diritti dei cittadini, auspica che l’ospedale nuovo per Taranto si faccia e che la sua realizzazione venga quanto prima presa in esame dalla nuova amministrazione che s’insedierà tra non molto alla guida della città bi-mare".
 
 
Leggi tutto...

Disinfestazione da topi e blatte. Chiovara (Pdl) "Il comune deve intervenire subito e in maniera incisiva"

"Il Comune di Grottaglie deve mettere in atto un vero e proprio processo di deblattizzazione e derattizzazione che debelli completamente il problema. Una disinfestazione "una tantum" e in periodi ormai avanzati non risolve il problema dell'invasione di topi e scarafaggi che sta interessando il nostro territorio".

Punta l'attenzione sull'annoso problema della disinfestazione di strade, fognature e tombini, il consigliere comunale Davide Chiovara.
"Ogni giorno incontro cittadini letteralmente spaventati che mi chiedono di intervenire per ciò che concerne la presenza di topi, scarafaggi e addirittura zecche nella nostra città. Ma dove siamo arrivati? E' possibile che un cittadino debba vivere l'avvento dell'estate con questi timori? E' sgradevole non poter passeggiare per le vie della città in quei mesi estivi quando la calura e l'umidità si impossessa delle nostre case. La gente si inibisce ormai. Non c'è più il piacere di poter lasciare aperta una finestra o non c'è più la voglia di fare un giro a piedi: gli scarafaggi ti saltano addosso. Per non parlare dei topi. E cosa dire di quelle attività di ristorazione che scelgono di riempire i vicoli del nostro centro storico con tavoli e tavolini: i loro clienti hanno il terrore di vedersi saltare qualche blatta sul tavolo.
Le operazioni di disinfestazione e derattizzazione devono essere incisive. Devono penetrare li dove si covano questi esseri per debellarli e rendere la città più pulita. Questi animali e questi insetti sono portatori di chissà quali batteri. Provengono dalle fogne. Tutti i tombini devono essere disinfestati. Comunali, dell’acquedotto e privati. Tutti. Altrimenti il problema non si risolve. La disinfestazione deve essere capillare. Non deve interessare solo alcune vie o alcune piazze. Ma deve essere fatta su tutto il territorio. E non in modo leggero. Ma in modo coinciso. Tale da risolvere il problema.
A breve partiranno i lavori di rifacimento di strade e marciapiedi. Figuriamoci cosa uscirà da sotto al manto stradale quando partiranno i lavori in piena estate.
I cittadini hanno il diritto di godersi la propria città, senza limitazioni alcune. E l'amministrazione ha il dovere e l'obbligo di garantire pulizia ed igiene. Sempre e comunque."
 
Leggi tutto...

Ristrutturazione delle strade, l'appello di Sud in movimento "Si' ai lavori, ma che non siano superficiali".

"Questo non vuole essere un comunicato critico da parte di Sud in Movimento nei confronti dell’amministrazione, ma è un richiamo all’ attenzione che oggettivamente nei precedenti interventi è mancata. I lavori devono essere portati a termine in maniera positiva prima di tutto per rispettare i cittadini che oggi, in periodo di crisi, si preparano ad accollarsi un mutuo da 1.500.000 euro". E' la puntualizzazione ritenuta necessaria e messa per iscritto da Michele Nuzzo, segretario del partito, che porta alla ribalta la questione relativa all'opera di sistemazione delle strade interne al'abitato e previsti tra la fine di maggio e la metà di giugno, come annunciato dall'Assessore ai Lavori Pubblici, Alfonso Annicchiarico. Sud in movimento va in fondo alla questione, evidenziando i "pericoli" che potrebbero derivare dall'esecuzione di lavori superficiali: "L'opera di rifacimento e adeguamento dell’impianto viario è tra le operazioni più importanti per un’amministrazione che si ritiene capace - si legge nel comunicato stampa - Sarebbe quindi quantomeno superficiale, per esempio, non tener conto di vecchie tubature che, tra non molto tempo, potrebbero aver bisogno di aggiustamenti, si da andare a intervenire nuovamente con buona pace per le speranze di chi desidera un manto stradale privo di buche. Cosa importantissima: i marciapiedi saranno provvisti di rampe per diversamente abili fatti con i crismi dovuti? Oppure, ed è successo troppe volte, ci troveremo di fronte a scempi che costringevano i disabili ad acrobazie per affrontare una semplice passeggiata? In altre città di Italia è stato già approvato un P.e.b.a. (piano eliminazione barriere architettoniche) tracciando percorsi pensati e costruiti in funzione anche dei diversamente abili. A Grottaglie tutto questo ancora è un sogno ma, almeno eliminare le barriere esistenti e non crearne altre (l’odioso gradino che a volte esiste tra l’inizio della rampa e il manto stradale) sarebbe un buon risultato. Fiduciosi che i lavori saranno eseguiti a regola d’arte come promesso in commissione dall’assessore, auguriamo un buon lavoro!". 

 

Leggi tutto...

"I paesani" si raccontano. Domenica 13 al Velvet Cafe' incontro con gli autori del fumetto Franz Lenti e Giuseppe Latanza

Domenica 13 maggio alle ore 18.30 presso il Velvet Cafè di Grottaglie (via La Sorte 3/G) sarà di scena un incontro gli autori del libro "I Paesani", una storia a fumetti scritta da Franz Lenti, autore e giornalista, con le illustrazioni del fumettista Giuseppe Latanza. Prodotto dalla Indde - Industia di idee, editrice del mensile d'informazione locale Livù, l'incontro sarà presentato dallo scrittore Alfredo Annicchiarico, reduce dai consensi per i suoi romanzi pubblicati per Lupo Editore. Il libro che raggruppa 11 episodi, raccolti in 60 pagine in edizione limitata numerata, racconta le avventure della famiglia Casale in una Grottaglie surreale e fantastica. Protagonisti Tonietto, giovane politico rampante cittadino che sogna di non lavorare mai; Ciro, il padre, agricoltore che ha riversato tutte le sue speranze su suo figlio; Lina, casalinga appassionata di telenovelas argentine; Giusy, la sorella ribelle che sogna di scappar via e Raspo, il gatto di famiglia bracciante agricolo con la passione del cinema porno. Una storia pulp vernacolare. Un episodio è stato preso di mira dal preside del Liceo Scientifico di Grottaglie, Guglielmo Matichecchia, che ha mosso una querela per diffamazione a mezzo stampa contro gli autori. 

 
L'ingresso è gratuito. 
Durante l'incontro, Latanza disegnerà in tempo reale personalizzando il libro che sarà venduto a prezzo speciale.
 
Franz Lenti (Grottaglie, 1980). Giornalista pubblicista. Dal 2008 è direttore di Livù, mensile d'informazione locale. Ha scritto per quotidiani, fanzine musicali e free-press. Il sabato sera fa il disc jockey rock in un locale della provincia di Taranto, oltre ad essere il direttore artistico di un music club della sua città.
Giuseppe Latanza (Grottaglie, 1987). Fumettista, ha frequentato la Lupiae Comix Scuola del Fumetto a Lecce. Dal 2008 collabora con varie realità editoriali tra cui: E.F. Edizioni, AC Comics, Cagliostro ePress, Printamente, Livù. Dal settembre 2011, disegna per Editoriale Aurea.
 
Leggi tutto...

Retata delle fiamme gialle in via Aldo Moro. Sequestrati beni per 2 milioni di euro

Due complessi aziendali, un appartamento, l'intero parco auto di una concessionaria, quote societarie, soldi e persino una scuderia con 16 cavalli da corsa. E' il risultato di una retata compiuta questa mattina dagli uomini della Guardia di Finanza in via Aldo Moro, nei pressi dello stadio comunale. I beni, il cui valore ammonta complessivamente a 2 milioni di euro, apparterrebbero a L.C., un pregiudicato di Grottaglie (e ad altri suoi familiari) già noto alle forze dell'ordine perché precedentemente condannato per traffico di droga. 

I beni erano sparsi tra Grottaglie, Napoli e Gorizia e sono stati ora sottoposti a sigillo dalle fiamme gialle. 

Le indagini che hanno portato al blitz sono state condotte dal nucleo della polizia tributaria in seguito al rilevamento di una sproporzione tra i redditi dichiarati dall'uomo e dalla moglie rispetto al tenore di vita condotto dai due. La differenza infatti tra quanto dichiarato e spese sostenute tra il 2006 e il 2011 ammonta a circa un milione e mezzo di euro. L'ipotesi di reato a carico dei due è quella di violazione al nuovo codice antimafia. 

 

Leggi tutto...

"Licenziato a causa tua". Operaio di Grottaglie accoltella un suo collega

Attribuiva al collega la perdita del posto di lavoro, lo riteneva la causa del suo licenziamento. Così Roberto Costone, grottagliese di 46 anni, qualche giorno fa ha raggiunto la sua vittima in una stazione di servizio sulla SS. 7 Appia e, una volta entrato nel bar, ha aggredito e ferito con un coltello da cucina il malcapitato. Solo il tempestivo intervento dei presenti ha impedito che l'operaio grottagliese continuasse a scagliarsi contro l'uomo. 

Intervenuti sul posto, gli agenti della Mobile hanno portato il 46enne in carcere, a disposizione dell'Autorità giudiziaria, mentre la vittima, ferita all'addome e al braccio, è stata immediatamente soccorsa e trasportata al Santissima Annunziata dove le sue condizioni, seppur gravi, non mettono a rischio la sua vita. Nella macchina di Costone, inoltre, è stata trovata un'accetta e non è da escludere che l'uomo volesse usarla contro quello che riteneva l'autore del suo licenziamento. 

Stando alle prime indagini, pare che il 58enne aggredito da Costone non avesse alcun potere decisionale all'interno dell'azienda (una ditta che opera nell'indotto dell'Ilva) e che quindi non avrebbe potuto influire in alcun modo sul licenziamento del grottagliese. Diretti dal vicequestore aggiunto Roberto Pititto, gli uomini della squadra Mobile stanno cercando di comprendere appieno il folle gesto dell'ormai ex operaio. 

Leggi tutto...

Serie D Volley maschile: salvezza rinviata. Si deciderà tutto nell'ultima giornata

Con la sconfitta incassata per mano dell'Athena Volley Cisternino la Futura Volley Grottaglie rimanda la pratica salvezza all'ultima giornata del girone play out. Ora i grottagliesi per salvarsi dovranno necessariamente battere i primi in classifica dello Sport Vacanze di Carbonara (in programma sabato 12 maggio alle 18:30 al Campus Campitelli) e sperare che nell'altra gara in programma, tra Volley Ugento e Cisternino, nessuna delle due compagine conquisti il bottino pieno dei tre punti, scongiurando così il rischio di essere raggiunti in classifica.

Eppure i ragazzi di Laneve avevano avuto la possibilità di chiudere a loro favore il match contro i brindisini, ma una condotta di gara alquanto nervosa ha finito col compromettere l'esito dell'incontro, condannando i ragazzi della Futura a un finale da brivido.

Adesso si spera in una prova di carattere per battere nell'ultimo impegno stagionale il Carbonara (che non ha più nulla da chiedere alla classifica) e salvare così una stagione intera conquistando la permanenza in serie D.

 

Athena Volley Cisternino - Futura Volley Grottaglie: 3 - 2

Parziali: 23-25 ; 29-27 ; 23-25 ; 25-17 ; 15-7 

Leggi tutto...

Ars et Labor: a Brindisi la salvezza sfugge di mano. Tutto rimandato ai play out

Grottaglie e Brindisi erano accomunate dallo stesso destino (quello di giocarsi una stagione intera in un'unica partita), da esigenze simili (agli jonici bastava un solo punto, ai brindisi necessitava il bottino pieno) ma da obiettivi decisamente diversi: i grottagliesi di Pizzonìa erano chiamati allo sforzo finale per liquidare subito il discorso salvezza. Per i brindisini di Maiuri, invece, la "condanna" della vittoria, per agguantare l'ultimo posto valido per i play off e conteso con Turris e Francavilla. Tutto l'occorrente per una partita ad alta tensione e dagli scenari imprevedibili. E così è stato.

Sul campo brindisino, l'Ars et Labor gioca una gara generosa, attenta e paziente, conscia della superiorità tecnica dei padroni di casa e perciò pronta a colpire in contropiede. Il Brindisi dal canto suo si dimostra propositivo, fa sua la partita, si avvicina al gol sin dalle prime battute e lo realizza al 10' con Chianese che vede però negarsi il gol dal direttore di gara, che sbandiera ed annulla. L'episodio cambia poco e il copione continua imperterrito, con un Brindisi che attacca senza sosta e un Grottaglie che si difende come può e ci riesce per tutto il primo tempo.

La sorpresa arriva nella ripresa, al 55': dopo un monologo brindisino, il Grottaglie approfitta di un disimpegno sbagliato di De Padova per mandare al gol Scalese, sulla cui rasoiata nulla può il numero uno Rosti.

Un ingenuo Francesco Pinto appalaude l'arbitro che lo manda fuori e che costringe i grottagliesi ad abbottonarsi ulteriormente. Ma la fame di play off del Brindisi ha la meglio e Corvino al 66' insacca di testa su traversone di Centanni. Pizzonìa intuisce le difficoltà dei suoi e  inserisce forze fresche (Lucà e Scalese lasciano il posto a Turi e Riccardi) affinché tutto rimanga com'è. L'assedio locale però non si ferma e al 90' trova nel gran tiro di Chianese il gol dell'incredibile 2 a 1 che sancisce per il Brindisi il raggiungimento dei play off (grazie anche al pareggio tra Francavilla e Turris) e il triste destino dei play out per l'Ars et Labor che chiude la stagione con 35 punti, a una sola distanza dall'ormai salva Irsinese che riesce a staccarsi dalla Viribus Unitiis, terz'ultima, di ben 9 punti, il minimo necessario per assicurarsi la salvezza immediata.

Bastava un solo punto al Grottaglie per tornare a casa con un sospiro di sollievo in più e un'angoscia in meno, ad alleggerire un animo già duramente messo alla prova dalle tribolate vicende societarie. Ma la doccia fredda di Chianese al 90' strappa ferocemente dalle mani dei grottagliesi una salvezza a lungo sfiorata, accarezzata e poi perduta, che  costringe i biancazzurri a darsi appuntamento ai prossimi 20  e 27 maggio, per le gare di andata e ritorno del 2° turno dei play out e contro la vincente del 1° turno di Real Nocera e Viribus Unitis

 

 

Leggi tutto...

Giovani e lavoro: il Pd presenta il progetto C.r.e.a.

Giovedì 10 maggio alle ore 18.30 presso il Castello Episcopio di Grottaglie, il Partito Democratico terrà una manifestazione pubblica per presentare due iniziative della Provincia di Taranto e del Comune di Grottaglie a sostegno dei giovani: il progetto C.r.e.a. e la Borsa Lavoro.

Il progetto "C.r.e.a. in Terra Jonica" è aperto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, cittadini comunitari ed extracomunitari (in regola per soggiornare in Italia), studenti e non, inoccupati e disoccupati, domiciliati in Puglia, interessati a sviluppare e valorizzare la propria creatività, i propri linguaggi e le proprie competenze, affinché diventino protagonisti del tessuto culturale, sociale ed economico del territorio in cui vivono. I beneficiari finali, 25 giovani, saranno selezionati attraverso un concorso di idee nel settore degli audiovisivi (fiction e documentari, videoclip e filmati promozionali, audiovisivi 3D stereoscopici), animazione e gaming (animazioni 3D o tradizionali, promo, demo, sigle di animazione, game e software di intrattenimento), web e strumenti digitali (siti, blog, progetti di comunicazione e business solution realizzate.su piattaforme web, modelli e-commerce, ambienti grafici on-line e off-line, applicativi per il web e per la telefonia).
Un’occasione per rilanciare l’impegno del Pd, in Terra Jonica e nella città di Grottaglie, a favore di una maggiore inclusione dei giovani nel mercato del lavoro, attraverso progetti concreti di imprenditorialità e collegamento con le imprese del territorio.
All'evento, diretto da Maurizio Mangione (Cordinamento Pd Grottaglie), interverranno anche: Beniamino Zaccaria (Cordinamento Pd Grottaglie), Chiaramaria Anastasia (Assessore Comune di Grottaglie), Luciano Santoro (Capogruppo Pd Provincia Taranto), Luciano De Gregorio (Assessore Provinciale Pd) e Giampiero Mancarelli (Assessore Provinciale Pd).La serata si concluderà con l’intervento di Luciano Santoro.
“In un momento così difficile per l’intero Paese ed il Mezzogiorno in particolare – sottolinea il Segretario del Pd di Grottaglie, Aurelio Marangella – a pagare il prezzo della crisi sono le fasce più deboli della popolazione, donne, anziani, ma soprattutto giovani. Questi ultimi vedono compromessa la speranza di un futuro certo e di prospettive di lavoro adeguate. Per questo, il Partito Democratico di Grottaglie ha inteso promuovere questo incontro, volto alla presentazione di due progetti pensati con e per i giovani. A loro è rivolto il nostro invito a partecipare a questa iniziativa.
Leggi tutto...

Via al restyling del paese: a Grottaglie, un milione e mezzo di euro per strade e marciapiedi nuovi

43.000 mq di strade riasfaltate e circa 2.600 mq di di marciapiedi messi a nuovo. E' questo, in sostanza, il progetto messo a punto dal Comune di Grottaglie per i lavori di sistemazione delle strade interne all'abitato e previsti tra la fine di maggio e la prima metà di giugno. Un milione e mezzo di euro il costo complessivo, finanziato con mutuo contratto con la Cassa DD.PP. 

Le vie interessate dal rifacimento del tappetino bituminoso – scrive Alfonso Annicchiarico, Assessore ai Lavori Pubblici - sono le seguenti: via Basile, via Dalla Chiesa, via Martiri di via Fani, via Tarantelli, via Mattarella, via La Torre, tratto da via Rodari a via Mattarella, Madonna di Pompei (fascia di 3 mt da via Messapia a via Ariosto), via Colombo (tratti da piazza Principe di P. a via Fogazzaro e da viale Di Vittorio a via Gobetti), via Gobetti (tratto da via Colombo a piazza S. Ciro), viale Gramsci (tratto da via Madonna di Pompei a piazza S. Ciro), via Telesio (tratto da via Madonna di Pompei a viale Gramsci), via De Sanctis (tratto terminale), via Mezzaquarta I^, via D’Addario (tratto da piazza Fago a via Santoro), via Falcone e Borsellino (tratto da piazza Fago a via Santoro), via Rodari (tratto da via Raffaello a rotatoria), via Antonello da Messina (tratto da via Modigliani a via Rodari), via Buonarroti (tratto tra via don L. Sturzo a viale dello Sport) via Bikila (parziale), via dei Maratoneti (fascia) via Tiziano, via Masaccio (tratto da via Tiziano a via Moro), via A. Moro (da via Masaccio a via don L. Sturzo), Quartiere compreso tra le vie Calò, De Gasperi, via S. Sofia, via Crispi, vie delle Torri e viale Matteotti; via Calò – Collodi – D’Aquino attorno alla scuola elementare De Amicis, Quartiere compreso tra via Diaz - Matteotti – Ennio; via Ennio (tratto da via Diaz a via don Minzoni), via Oberdan, vicinale Strettola, viale Stazione, via Campitelli (tra via Cagliari e via Pordenone) via Togliatti (tratto tra via Perduno e via Campitelli), via Garcia Lorca e Campitelli (tratti da via Caserta a via Longo), via Costa, via Silone (tratto da via Palladio a via

Einstein), via Einstein (tratto da via Bachelet a via S. Pelo), via della Repubblica (da via Pelo a termine), via Portella delle Ginestre (da via VVX Aprile a via Pelo), via La Malfa, via Marzabotto, via 8 Marzo (tratto da via XXV Aprile a via 1° Maggio), via XXV Aprile (tratto da via 8 Marzo a via F.lli Cervi), via F.lli Cervi (tratto da via 1° Maggio a vie delle Fosse Ardeatine) via Capriglia (da via Fosse Ardeatine a via Portella delle Ginestre) via delle Fosse Ardeatine.
Ma non è tutto "Nel quartiere compreso tra le vie Marconi, Leoncavallo, Crispi, delle Torri e Matteotti - prosegue Annicchiarico - saranno rifatti i marciapiedi con la fornitura e posa in pera di pietrini di cemento, di cordoli in pietra di Trani e di zanelle in cemento; sarà inoltre sistemata la via Parenzan attualmente allo stato naturale, sarà interessato dalla costruzione della sede stradale, dalla realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione e da quello fognante". 
Procederemo in tempi brevi – sostiene il Sindaco del Comune di Grottaglie, Ciro Alabrese – a dare l’avvio a questi lavori particolarmente attesi dalla cittadinanza e che consideriamo un punto essenziale del nostro programma amministrativo.”
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up