Redazione

Redazione

La Redazione di Grottaglie 24: un team affiatato di giovani, in continuo movimento e sempre alla ricerca di nuove risorse. Notizie, eventi, community e tanto altro ancora.

URL del sito web:

Festa dei nonni 2011: Pizzicati int’allu core in concerto

Torna anche quest'anno la Festa dei Nonni, organizzata da amministrazione comunale e Cooperativa  “Domus” per festeggiare i nonni che sono ospiti della Casa di Riposo "San Francesco de Geronimo", di quelli che frequentano il Centro Aperto Polivalente e tutti quelli che vorranno prendervi parte.

 
Il programma prevede sabato 1 Ottobre alle ore 10.00 presso la Casa di Riposo un incontro tra i nonni e i bambini delle scuole elementari; domenica 2 Ottobre alle ore 17.30 sarà la volta del Saluto del Sindaco Ciro Alabrese e dell’Assessore alle Politiche della Solidarietà Chiaramaria Anastasia; in conclusione, alle ore 18.30, spazio alla musica del gruppo “Pizzicati int’allù  core”.
 
"Per la Festa Nazionale dei Nonni - dice Valerio Manisi, presidente della Compagnia del Teatro Jonico Salentino e anima del gruppo - i Pizzicati int’allù Core incontrano le proprio origini, le propri ispirazioni, la vera fonte del proprio movimento, delle propria spinta emotiva, l’ambiente più idoneo alla nascita e alla formazione del repertorio popolare. Orgogliosi di essere portatori delle tradizioni popolari, fusa al giovane entusiasmo di riportarle ai giorni d’oggi, invitano tutti a partecipare a questo evento, dal pomeriggio fino a sera, insieme ai nostri Nonni, al nostro passato per il futuro."
 
Leggi tutto...

Agricoltura: corsi per l'acquisto e l'uso degli agrofarmaci.

L’Assessorato all’Agricoltura del Comune di Grottaglie, nell’ambito delle iniziative volte al sostegno del settore agricolo locale, ha organizzato corsi abilitanti per l’acquisto e l’uso degli agrofarmaci. A tale scopo, i cittadini interessati alla ammissione a tale corso, possono presentare apposita domanda, da richiedere presso l’Ufficio Agricoltura o scaricabile dal sito web dell’ente.

Alla richiesta di partecipazione, opportunamente compilata, vanno allegati una dichiarazione sostitutiva della Certificazione di Residenza (DPR n. 445/2000) nonché istanza in competente bollo che dovrà essere presentata dall’Ufficio Agricoltura alla Regione Puglia Ufficio Provinciale Agricoltura P.O. “Servizio di Sviluppo Agricolo”. Completano la documentazione la copia del proprio documento di identità in corso di validità e due foto formato tessera retrofirmate. 
Ogni istanza, carente anche di un solo documento, non sarà utilmente accolta.
Le istanze, come sopra corredate, dovranno pervenire al Comune entro e non oltre la data del 20 ottobre 2011.
Con questa iniziativa – sottolinea l’assessore all’Agricoltura Gianni Di Carlo – l’amministrazione comunale intende cogliere tre obiettivi: la sicurezza alimentare, il rispetto dell’ambiente e la corretta conoscenza delle norme in materia di sicurezza personale.
L’acquisizione del patentino, inoltre, consentirà agli operatori agricoli di implementare la certificazione di qualità delle proprie produzioni e della propria azienda agricola.
 
Questo il link alla documentazione completa.
 
Leggi tutto...

L'associazione Gente si presenta alla citta'

Giovedì 6 ottobre 2011 alle ore 20.30 nella splendida cornice del giardino di Casa Vestita, location di importanza storico-monumentale, l'Associazione Gente si riunisce ufficialmente per la prima volta con lo scopo di presentarsi alla Città.

La serata, aperta a soci e invitati, sarà allietata da momenti di degustazione e da una raffinata parentesi di musica barocca a cura del Direttore e Tenore Fabio Anti.
Le finalità dell'associazione socio-culturale sono molteplici e vanno dall'attività di ricerca, divulgazione e promozione delle tradizioni artistico-popolari delle terre di Puglia con indirizzo alla tutela e alla valorizzazione delle culture, dei siti e delle produzioni d'eccellenza alla salvaguardia del territorio d'interesse paesaggistico, storico e faunistico al fine di renderlo fruibile; non ultima la collaborazione con enti ed istituzioni ed altre associazioni per la progettazione e la realizzazione di interventi di carattere sociale e civico-solidale.
Partner e produttori d’eccellenza, nonché soci presenti durante la serata: l’Associazione produttori “Capocollo” di Martina Franca, Pregiata Forneria Lenti, Bernardi, Pruvas in collaborazione con il Dott. Giuseppe Cupertino (delegato Associazione Italiana Sommelier), La Vaga Harmonia di Voci ed Istromenti e Cooperativa Ortofrutticola Agrimondo.
Alla serata inaugurale prenderanno parte non solo i soci - tesserati negli scorsi mesi in via informale - ma anche numerose personalità politiche, economiche, sociali e culturali del territorio. Le stesse, riunite sotto un progetto comune, “avranno il compito di essere sintesi delle eccellenze che la provincia jonica è capace di mettere in campo, creando quella sinergia utile ad uno sviluppo concreto del nostro territorio”, come sottolinea il Presidente dell'associazione, Francesco Blasi.
"Ho voluto fortemente questo progetto, perché ritengo che la mescolanza di idee, il confronto e la conseguente proposta possano davvero essere volano per una unità d'intenti che porti la nostra terra, da attrice passiva a protagonista assoluta e consapevole del proprio futuro".
Le adesioni sono aperte a tutti. Il modulo di iscrizione si può richiedere scrivendo all'indirizzo di posta elettronica [email protected].
Leggi tutto...

Sud in movimento: "Il Fame Festival deturpa il Centro Storico"

Il Sud in Movimento esprime tutta la solidarietà ed il plauso all’organizzazione del Fame Festival che il prossimo sabato inaugurerà la manifestazione artistica. Ma con qualche "critica".

A dichiararlo è un comunicato dello stesso movimento, che considera eccessivi alcuni murales realizzati dagli artisti del festival nel borgo antico.
"È fuori di dubbio - recita la nota - che, un festival indipendente nello spirito, per organizzazione e soprattutto dagli aiuti comunali, che è cresciuto negli anni solo grazie alla determinazione di chi persegue un preciso e nobile obbiettivo, debba ricevere il sostegno e la condivisione.
Come recentemente dichiarato dall’organizzatore Angelo Milano, l’obbiettivo del Fame Festival stenta ad essere raggiunto. Provocare, stimolare e indurre la popolazione e le istituzioni a reagire, essere protagonisti della propria vita nel proprio territorio è l’obbiettivo che l’ideatore del festival persegue costantemente e col quale vorrebbe contagiare i suoi concittadini.
Nobile, quanto difficile, il progetto di Angelo Milano che necessita obbligatoriamente di esprimersi attraverso un linguaggio, soprattutto visivo, provocatorio e invadente.
Ben vengano i dipinti nei quartieri degradati, ottimi gli spunti socio-politici impressi dagli artisti che, pur arrivando dall’altra parte del mondo, dimostrano una profonda conoscenza delle problematiche del nostro territorio, soprattutto quelle ambientali. Dimostrazione, quest’ultima, dell’elevato “amore” col quale l’organizzazione dell’evento accoglie e racconta la nostra terra.
Ovvio che la solidarietà espressa dal Sud in Movimento riguarda l’assoluto mutismo ed indifferenza da parte della politica locale nei confronti del Fame Festival e delle modalità con le quali esso si svolge.
Se pur abituati a veder cadere nel vuoto le iniziative e le provocazioni, nate spontaneamente da cittadini o dalle associazioni territoriali, su differenti argomenti ad esempio: rifiuti, barriere architettoniche, licenziamenti ingiusti; il Sud in Movimento tuttavia non può esimersi da criticare alcune, se pur rare, azioni realizzate dagli artisti del Fame Festival all’interno del Centro Storico. Pur riconoscendo la buona fede e il carattere provocatorio di determinate azioni, riteniamo le stesse indiscutibilmente eccessive.
Prima che, pur di suscitare una reazione da parte degli attuali amministratori, delle istituzioni statali, delle forze dell’ordine, Angelo Milano dipinga, per assurdo, sulla facciata della Chiesa Madre una iperrealista gigantografia che ritrae il sindaco completamente nudo, il Sud in Movimento gli porgerà la preghiera di pensarci due volte.
Il Sud in Movimento si sente in dovere di “richiamare” l’organizzazione del Fame Festival, nel silenzio delle associazioni e dei cittadini che in passato hanno difeso a spada tratta l’esteticità, la tutela e la valorizzazione del Centro Storico.
Sembra quasi che ci sia timore, da parte delle istituzioni e della società civile, nel criticare o esprimere pubblicamente un parere sulle questioni che riguardano il nostro paese. Sarà scomodo, o meglio fuori luogo, evidenziare le criticità di un evento che dà visibilità internazionale ad una cittadina di provincia, forse non sarà in linea con la “moda del momento”, ma non ci si può esimere.
A Grottaglie regna l’abbandono istituzionalizzato del centro storico, un antagonismo culturale risponderebbe ripulendo le facciate".
 
Leggi tutto...

Il Comune e la raccolta differenziata: sostegno al compostaggio domestico. Qui il bando.

"Il Comune di Grottaglie rafforza il suo impegno per la tutela ambientale e la raccolta differenziata, promuovendo la pratica del compostaggio domestico mediante l'assegnazione in comodato d'uso gratuito di compostiere da 300 litri".
A darne notizia è una nota dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Grottaglie, Giammarco Lupo.
La compostiera da 300 litri è in grado di compostare i rifiuti organici domestici prodotti da una famiglia media di 4 persone e i residui vegetali di un piccolo orto/giardino.
Ogni famiglia residente nel Comune di Grottaglie potrà ricevere 1 compostiera in comodato d’uso gratuito per un anno, tacitamente rinnovabile, salvo comunicazione contraria delle parti.
Possono richiedere l'assegnazione di una compostiera i cittadini residenti che abbiano a disposizione un giardino/orto urbano di almeno 3-20 m2. Per le famiglie che risiedono in palazzi in cui è presente un giardino condominiale occorrerà presentare anche il nulla osta degli altri nuclei abitativi facenti parte del condominio.
Le compostiere saranno assegnate a condizione che almeno un membro della famiglia assegnataria partecipi ad un corso gratuito (1 incontro da circa 2 ore) per apprendere i principi del compostaggio domestico; che sia garantito l'accesso al luogo di conservazione della compostiera da parte di personale appositamente delegato a fare sopralluoghi sull'uso e sull'efficienza della compostiera stessa; che la compostiera sia gestita e mantenuta con diligenza e cura; che la compostiera sia restituita qualora venisse accertato il mancato o non corretto utilizzo della stessa da parte della famiglia assegnataria.
Le domande per l'assegnazione in comodato d’uso gratuito delle compostiere, redatte in carta semplice sull'apposto modulo in distribuzione presso l'Ufficio Ambiente o scaricabile sul sito web del Comune, possono essere presentate direttamente a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Grottaglie oppure essere trasmesse a mezzo Ufficio Postale con raccomandata con avviso di ricevimento.
Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il giorno 15 ottobre 2011.
Le compostiere saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.
Farà fede la data di arrivo dell’istanza all'Ufficio Protocollo oppure la data dell'Ufficio Postale accettante per le domande trasmesse con raccomandata A.R.
L'Ufficio Ambiente provvederà a comunicare agli assegnatari le modalità di ritiro della compostiera e di partecipazione al corso gratuito sul compostaggio domestico.
Un terzo della spazzatura che produciamo – sottolinea l’Assessore all’Ambiente Lupo – è costituita da rifiuti biodegradabili, cioè da sostanze capaci di decomporsi naturalmente in un arco di tempo più o meno lungo. Sfruttando la decomposizione dei rifiuti organici possiamo diminuire la quantità di materiale accumulato - quindi di rifiuti - e in più ricavare fertilizzante per il nostro giardino. Coniugare formazione e coscienza ambientale rappresenta uno degli obiettivi fondamentali dell’amministrazione comunale del Sindaco Ciro Alabrese, che vuole sempre più incentivare e coinvolgere i cittadini in pratiche virtuose, come quella del compostaggio domestico.

 

Il bando è scaricabile cliccando qui.

Leggi tutto...

Ospedale San Marco: il Sindaco e i cittadini scendono in strada

I cittadini di Grottaglie sono scesi in strada per il futuro del San Marco, in una manifestazione organizzata dal Comitato cittadino a difesa del nosocomio. Assieme a loro il Sindaco Ciro Alabrese, molti assessori e consiglieri di diverso colore politico, la presidentessa del Comitato Filomena Erario, una rappresentanza dell'associazione Medici per San Ciro, studenti e grottagliesi di ogni età.

Una pacifica dimostrazione, quella a difesa del San Marco, che registra però la profonda preoccupazione di Istituzioni e cittadini sul domani ancora incerto della sanità jonica.
A fine corteo, nella centrale piazza Principe di Piemonte i manifestanti si sono riuniti per delle considerazioni, ascoltando le voci del primo cittadino e degli organizzatori.
 
Per Alabrese – come recita una nota stampa - “è stata l’occasione di manifestare il proprio impegno a favore del diritto alla salute e la volontà di tenere alta la guardia in merito al corretto svolgimento del servizio presso il nosocomio di Grottaglie, sia in queste ore che in ottica futura.
“Ho voluto essere al fianco dei miei concittadini – ha rimarcato il Sindaco Alabrese dal palco, al termine della manifestazione – perché sappiano che chi li rappresenta farà sentire in tutte le sedi competenti la propria voce – e quindi anche la loro – perché il San Marco continui a vivere pienamente, donando agli operatori la serenità di lavorare e ai grottagliesi la sicurezza di un luogo idoneo e funzionale dove fruire, di diritto, delle cure adeguate.
A tal proposito, vorrei rassicurare che - come da delibera del Direttore Generale della Asl/Taranto Fabrizio Scattaglia, con il quale nelle scorse settimane si è aperta una positiva discussione di merito - i posti letto di chirurgia presenti nel nostro nosocomio hanno ripreso la loro normale funzionalità h24.
Funzionalità che è stata rafforzata dalla ulteriore disposizione del Direttore Medico Francesco Menza (prot. n. 8144 del 23 settembre 2011), con la quale ha ripristinato per il 118 la possibilità di ricoverare presso la struttura di chirurgia del San Marco i cittadini bisognosi di interventi urgenti.
Questo tuttavia, come rimarcato dal documento redatto dalla III Commissione e votato all’unanimità in un Consiglio Monotematico alla presenza di operatori e consiglieri regionali del territorio, non è sufficiente a farci dormire sonni tranquilli.
Terremo alta la guardia, sapendo però che le nostre proposte troveranno cittadinanza e considerazione nelle prossime riunioni che l’Assessore Regionale alla Sanità Tommaso Fiore e la Commissione Sanità della Regione Puglia terranno per discutere di eventuali tagli futuri e della necessità di dover riorganizzare il modello di salute del territorio.
Siamo convinti che la nostra provincia e Grottaglie abbiano già dato il loro contributo al risanamento dei conti in ambito sanitario; adesso attendiamo un giusto riconoscimento delle eccellenze che vi operano e del diritto alla salute di tutti i cittadini che ne fruiscono”.
Leggi tutto...

Grottaglie in Fiera – X edizione. Dall'1 al 9 ottobre al campus Campitelli

Si è tenuta a Palazzo di Città la conferenza stampa di presentazione di “Grottaglie in Fiera”, campionaria regionale giunta quest'anno alla decima edizione.

La Fiera sarà inaugurata sabato 1 ottobre alle ore 17.30, alla presenza delle Istituzioni.
La conferenza si è svolta alla presenza di Daniela Diligente, Vice Sindaco con delega al Commercio e alle Attività Produttive, dell'organizzatore e responsabile di Eventofiera Francesco Durante e della responsabile del settore commercio Concetta Blasi.
“Grottaglie in Fiera”, campionaria riconosciuta dalla Regione Puglia, si presenta in un area espositiva di quasi 10 mila mq. in 4 padiglioni ( un padiglione Exposposi 2011, due denominati “Commercio e Artigianato” e uno “Gastronomia”).
L'evento accoglie moltissimi espositori delle diverse categorie merceologiche: Agricoltura, Artigianato, Tempo Libero, Tecnologia, Servizi, Moda, Prodotti Tipici. Nella passata edizione ha raggiunto la notevole cifra di 140 mila visitatori in considerazione dell'elevato richiamo che l'evento ha raggiunto nel corso degli anni e dell'ingresso libero riservato a tutti i visitatori. Il bacino di utenza, conseguenza della particolare posizione della Città di Grottaglie, comprende le province di Taranto, Brindisi, Sud Barese e Basilicata.
E poi il padiglione Exposposi 2011, “un evento nell’evento”, con la presenza di moltissime aziende che propongono le idee per il matrimonio della stagione 2011-2012 (Atelier abiti sposa\sposo, Arredamento, Agenzie Viaggi, Agenzie servizi, Sale Ricevimento, Bomboniere, Fotografi, Fioristi, Centri Estetici, Liste Nozze, Parrucchieri, etc).
La fiera sarà visitabile per nove giorni, dall'1 al 9 ottobre. L’ingresso è libero.
 
La Fiera sarà caratterizzata anche dalla presenza dello stand che il Comune di Grottaglie ha allestito all'interno della campionaria, decorato con gli scatti, intensi e artistici, del fotografo grottagliese Giovanni De Vincentis.
Il leit motiv dell’allestimento - situato presso lo stand 41 in prossimità di uno degli ingressi del padiglione Commercio 1 - è la sequenza del lavoro e della produzione ceramica dei maestri figuli del Quartiere.
Nato da un’idea e dal forte impulso dell’Assessorato alle Attività Produttive, l’allestimento dello stand consta di dieci immagini, di cui nove fotografie risalenti agli anni ’50 e ‘60, raffiguranti immagini come porzioni d’argilla pronte per la lavorazione, realizzazione al tornio dell’oggetto, essiccazione dei manufatti. cottura in forno alimentato a legna, ingabbiatura con caolino, manufatti finiti stipati sui tetti delle botteghe, selezione dei manufatti pronti per le spedizioni, “meta” (gruppo) di capasoni in un cortile di bottega.
Tali scatti, di grande pregio e testimonianza storica, sono stati esposti in svariate mostre fotografiche e poi acquistati da diversi musei e gallerie sparse per il mondo, tra i quali recentemente il Museo di San Gallo, in Svizzera.
Le fotografie, dalle misure di cm 200 x 135 e 135 x 100, sono stampate su materiale pvc adesivo e attaccate a un fondo rigido su elegante sfondo blu, per avere la sensazione di trovarsi davanti a veri e propri “quadri”.
La grafica, l’allestimento e la posa in opera della mostra è a cura dall’agenzia grafico-pubblicitaria Lubla.
A corredo delle immagini, una gigantografia celebrativa del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, contenente lo Stemma del Comune di Grottaglie.
“Con questo omaggio alla tradizione ceramica – sottolinea il Vice Sindaco con delega alle Attività Produttive, Daniela Diligente – abbiamo inteso offrire ai nostri cittadini che visiteranno la fiera una testimonianza e un impegno: quello di valorizzare e serbare memoria delle nostre radici, la parte più autentica e vera della nostra Città. Allo stesso tempo, ai visitatori forestieri che non conoscono che la nuova ceramica, abbiamo voluto regalare dei momenti di comprensione di ciò che è la nostra storia. Non ultimo, doveroso e importante, un omaggio ai centocinquanta anni dell’Unità d’Italia, che ogni istituzione ha il dovere di celebrare per ritrovare, anche in tempi non facili per la nostra nazione, lo spirito e l’orgoglio dell’essere comunità italiana.”
Leggi tutto...

Al via Taranto Finanza Forum 2011. Tre giorni di confronti su economia e finanza: Il programma completo.

Oltre 1250 iscritti provenienti dall’Italia, 59 relatori da tutto il mondo, 36 tavole rotonde e le più importanti società economiche-finanziarie a confronto all’interno di cinque sale conferenze. Sono queste le linee guida del Taranto Finanza Forum che domani (29 settembre 2011) apre la sua Quinta Edizione. Promosso dalla BCC San Marzano di San Giuseppe l’evento di economia e finanza che in questi anni si è caratterizzato per essere il momento più accreditato del centro-sud nel quale è possibile effettuare anali dei mercati e strategie d’investimento. 

L’appuntamento è all’Histò San Pietro sul Mar Piccolo, antica masseria alle porte di Taranto, dove in vetrina ci saranno le società italiane e internazionali più prestigiose per cercare di avviare con i risparmiatori privati e istituzionali un ulteriore tappa di confronto, formazione e informazione.
Particolarmente intesa la tre-giorni che si chiude sabato primo ottobre e che annovera fra le tante novità la prima Notte Bianca del Trading, evento inedito a livello mondiale dove saranno affrontati in tempo reale e nel cuore della notte (italiana) i mercati asiatici e americani. L’occasione sarà anche propizia per promuovere la vetrina-Puglia ai tanti ospiti giunti a Taranto. Infatti, in collaborazione con il GAL Colline Joniche sono stati allestiti per arricchire la Notte Bianca diversi contenuti. 
I Convegni di giovedì 29 settembre – Alle 17,30 in Aula Didattica 1 si parlerà di metalli preziosi: “Oro: asset rifugio per eccellenza nel passato, nel presente e nel futuro”, con Lorenzo Mercatali del Banco Metalli Preziosi. 
Alle 18 in Palamezzanotte: “Economia locale e reti territoriali” a cura del GAL Colline Joniche, dove sarà presentato in anteprima la sottoscrizione del primo contratto di rete sul turismo (dettagli in comunicato congiunto, altro file). Interventi di: Vito Roberto Santamato, Professore di Economia e Gestione delle imprese I e II facoltà di Economia, Università “Aldo Moro” di Bari; Federico Pirro, Professore di Storia dell’Industria, Università di Bari e Politiche Economiche Territoriali, Università di Lecce; Daniele Germiniani, Consulente Relazioni Territoriali Touring Club Italiano; Antonio Riccio, Referente Stakeholders Territorio Sud Unicredit Spa; Emanuele di Palma, Economista, Direttore Generale BCC San Marzano di San Giuseppe; modera il Presidente del Gal Colline Joniche, Antonio Prota. 
Alle 19, nell’Aula Didattica 1, prologo con il trading. Davide Biocchi, Riccardo Bolgia e Giancarlo Marino, presentano le novità della piattaforma Directa.
I Contenuti - Le novità dal mondo del trading e social trading, future, obbligazioni, forex, commodities opzioni, certificati, oro. E ancora: economia locale e globale: la collaborazione con il GAL Colline Joniche, quella con Alumni Bocconi, concluderà il TFF sabato 1° ottobre alle ore 9 con “La crisi economica globale e le imprese italiane: una luce in fondo al tunnel?”, prima della prestigiosa appendice con l’intervista di Marco Fratini (Caporedattore Economia La7) al Presidente della Camera, On. Gianfranco Fini su “L’Italia che sarà” (sabato 1° ottobre ore 11), la visione del Presidente della Camera sul futuro del Paese alle prese con la fase di recessione globale. 
Ma il TFF, non è solo ricerca degli investimenti migliori e conoscenza. Rappresenta un valido momento di confronto per i nostri giovani. All’interno dell’iniziativa, grazie alla collaborazione con l’Università di Bari-Taranto, gli studenti vivranno un particolare Job-Day con gli esperti, al fine di comprendere meglio se ci sono ancora margini occupazionali nei dei diversi segmenti della finanza.  
IL TFF a Banda Larga – Grazie a FASTWEB, Top Sponsor del TFF 2011, tutta l’operatività e le transazioni sui mercati internazionali, a partire dalla Notte Bianca del Trading, saranno garantite dalla Banda Larga Fastweb. «Siamo orgogliosi di poter offrire la nostra tecnologia al Taranto Finanza Forum diventato, in pochi anni, uno degli appuntamenti più importanti per gli operatori del settore – spiega Claudio Pellegrini, Responsabile Finance di FASTWEB -. La banda larga veloce, performante e sicura è strategica nei mercati finanziari e FASTWEB, grazie alla qualità della sua rete, è uno dei partner più accreditati in questo settore».
Solidarietà – Anche quest’anno il TFF ha una sponda di solidarietà. Social Partner è ABIO Associazione per il Bambino in Ospedale. Nel corso della tre-giorni, scatta una vera e propria gara a sostegno della sezione ionica del sodalizio, impegnata verso il miglioramento delle condizioni di degenza dei bambini ricoverati. La raccolta benefica è orientata in modo preminente all’acquisto di uno spirometro (apparecchio per sindromi respiratorie) da consegnare all’Ospedale SS. Annunziata di Taranto.
I Marchi che scommettono sul TFF – FASTWEB e BOEING sono Partner principali. Queste invece, le Società che saranno presenti a Taranto: ActivTrades, Admiral Markets, AFX Capital, Aureo Gestioni, Banco Metalli Preziosi, Barclays, BCC Vita, Borsa Italiana, Credit Suisse, Deltoro Holding, Deutsche Bank, Directa, etf Securities, eToro, Euseco, FXCM, KPMG, Morningstar, RBS, Trading Library, TraderLink, UBS, Unicredit, Videolive, Webank. Sul sito www.tfforum.it l’elenco completo dei Partner (compresa la fitta schiera di eccellenze territoriali) e dei Relatori del TFF 2011. 
 
Le linee guida del TFF 2011
 
Giovedì 29 Settembre
NOTTE BIANCA DEL TRADING
Per la prima volta al mondo i trader celebrano i mercati in un happening globale fra le piazze americane e asiatiche. Una cavalcata alla scoperta dei nuovi mondi e dei nuovi scenari. Mentre in Italia cala la notte, un microcosmo di temerari sfida l'evoluzione dei mercati, dalle valute alle materie prime. Sullo sfondo una grande festa che promuove il Marchio del Territorio esaltandone gusti, sapori, profumi grazie alla collaborazione con il GAL Colline Joniche. All'interno della Notte Bianca del Trading: Taranta Trading, proiezione "Il Signor H" (il film corto sulla crisi economica prodotto dalla BCC San Marzano di San Giuseppe e interpretato da Alessandro Haber), Trading e Orecchiette (degustazione di prodotti tipici), "I Mille Volti della Crisi" (Mostra Fotografica sulla crisi economico-finanziaria). 
 
Venerdì 30 Settembre
ANALISI DEI MERCATI E STRATEGIE D’INVESTIMENTO
Esclusiva giornata non-stop per comprendere i nuovi scenari e scegliere le opzioni più interessanti sulle qauli far confluire i risparmi e gli investimenti, ma anche per operare in tempo reale sui mercati con le più innovative strategie di trading. Due sale conferenze e una trading room in contemporane; un’ampia area espositiva all’interno della quale incontrare i rappresentanti delle più prestigiose società finanziarie: 40 relatori; 28 sessioni informative, di confronto e didattica.
RISK STOCK EXCHANGE
Il primo fantaportafoglio della finanza che premia i primi…e gli ultimi: i partecipanti possono scegliere da 5 a 10 titoli all’interno di una lista di 30 sui vari mercati mondiali e prevedere la performance. In palio, premi importanti: un week end a quattro stelle nel territorio ionico, iPad, iPhone, TV LCD 40”, abbonamenti a Panorama-Economy. Anche quest’anno il RSE premierà non solo le migliori performance, ma anche la peggiore, valorizzando così l’impegno di chi si mette in gioco.
APERITIVO CON IL RELATORE
Ritorna, dopo il successo della passata edizione, l’innovativa formula dell’Aperitivo con il Relatore. Il TFF offre la possibilità di gustare l’aperitivo con uno dei relatori della Quinta Edizione, confrontandosi sulle tematiche economico-finanziarie e chiedendo consigli personalizzati.
L’ESPERTO RISPONDE
Per 60 minuti, i protagonisti saranno i partecipanti al TFF con le loro domande. Non semplici spettatori, ma parte attiva del dibattito: 20 domande selezionate tra tutte quelle proposte dagli iscritti all’Evento, alle quali dovranno rispondere i relatori e gli esperti delle Società partecipanti. Tutte le altre domande saranno girate agli esperti, i quali forniranno adeguate risposte ai desk nel corso della giornata del 30 settembre.
TOL FOR FOUR
Trading & Didattica. L’operatività dei Top Trader in tempo e denaro reale per l’intera giornata del 30 settembre. Tutte le operazioni dei trader saranno seguite e monitorate per permettere, anche ai neofiti del trading, di comprendere il perché del loro successo e i segreti delle loro strategie vincenti. Portando il proprio PC si potranno seguire in real-time le indicazioni ed emulare le operazioni. 
 
Sabato 1° Ottobre
L’ITALIA CHE SARA’
Economisti e rappresentanti istituzionali offrono la loro visione sul futuro del Paese, delle imprese e delle famiglie.
 
Programma in dettaglio (argomenti, relatori, sale, orario) su www.tfforum.it
Leggi tutto...

Annicchiarico - Donatelli: continua il botta e risposta. L'assessore ai LL.PP.: “L'ex vicesindaco conosceva i problemi”

Sembra non avere fine la “querelle” tra Francesco Donatelli, ex Vice Sindaco e assessore all'urbanistica della giunta Bagnardi e Alfonso Annicchiarico, attuale assessore ai lavori pubblici della squadra targata Alabrese.
Uno scontro tutto interno al Partito Democratico, che conta di aggiungere pepe (e colpi di scena) alle vicende politiche della Città delle Ceramiche.
Nel corso del consiglio comunale tenutosi il 23 novembre, l’Assessore  Annicchiarico, ha risposto ad un'interrogazione avente ad oggetto “Lavori di messa in sicurezza idrogeologica del territorio”, proposta proprio da Donatelli.
“A seguito dell’incarico ricevuto dal Sindaco Avv. Ciro Alabrese, - ha rimarcato Annicchiarico in una nota stampa – analizzata la relativa documentazione ho avuto modo di constatare che la sospensione dei lavori di messa in sicurezza idrogeologica del territorio temuta dal consigliere Donatelli - come attestato dalla relazione prodotta in data 31.05.2011 dall’ex dirigente dell’Arch. Giovanni Narracci, in qualità di Responsabile Unico procedimento, afferente gli interventi in oggetto - per tre di questi lavori era già avvenuta tempo addietro, prima dell'insediamento di questa Giunta. Ne consegue che l'ex Assessore - ora consigliere – Donatelli, bene avrebbe fatto ad occuparsi e preoccuparsi prima di problemi già esistenti, per i quali si dice preoccupato, ma che avrebbe dovuto conoscere in quanto già palesatisi sotto la sua gestione amministrativa nel corso dello scorso mandato. Immediatamente ho dovuto farmi carico di dette problematiche ed unitamente al personale dell’Ufficio Tecnico ho posto in essere tutte le azioni necessarie per una ripresa dei lavori”.
Al termine dell’articolata relazione dell’Assessore Annicchiarico – conclude il comunicato - è arrivata la replica del Consigliere Francesco Donatelli, durante la quale è apparso palese l’imbarazzo dell’interrogante, arrivato a motivare la mancata conoscenza delle problematiche, con la giustificazione di essersi occupato dell’Assessorato all’Urbanistica e non di quello ai Lavori Pubblici”.
Dichiarazioni, queste, che non sono affatto piaciute a Francesco Donatelli, che forte dei suoi 400 voti e del ruolo di consigliere, con una nota giunta in redazione si è dichiarato “sorpreso da un attacco di tale natura”.
“Qualcosa non funziona nel rapporto tra Consiglio e Giunta Comunale – sostiene Donatelli - se l’Assessore Annicchiarico, a seguito della presentazione di una interrogazione, rivolge al sottoscritto un pesante e gratuito attacco sulla stampa e, in una forma inedita quanto grave, pubblicato addirittura sul sito istituzionale del Comune. Penso che di ciò dovrebbe occuparsene il Sindaco e il Presidente del Consiglio.
Questi i fatti. Il 3 agosto scorso ho presentato una interrogazione a Sindaco e Assessore in merito ai lavori di messa in sicurezza idrogeologica del territorio.
Ho spiegato nel Consiglio del 23 scorso che la presentazione di una interrogazione, lungi dall’essere interpretata con un atto di ostilità, è una forma di stimolo e di contributo al lavoro degli amministratori. È un diritto-dovere del Consigliere Comunale nell’esercizio delle sue funzioni ed è anche lo strumento che dà l’opportunità all’Amministrazione di parlare alla città di un determinato problema e di far conoscere gli adempimenti messi in atto per superarlo.
Bastava leggere l’interrogazione per capire che non è stata mossa alcuna critica, né addebitata alcuna responsabilità all’Assessore e alla Giunta.
Ho elencato una serie di motivi che, a mio parere, rischiano di bloccare o di non avviare alcuni importanti lavori che riguardano la sicurezza idrogeologica del territorio che vanno da discutibili interventi della Regione, alle difficoltà incontrate durante la procedura di esproprio delle aree fino alla mancata nomina, per alcuni lavori, del Responsabile Unico del Procedimento (RUP).
Ho semplicemente chiesto (come normalmente si fa con una interrogazione) di sapere, e quindi far sapere alla città, quale è lo stato di attuazione dei singoli procedimenti e quali azioni intende attivare l’Amministrazione Comunale per scongiurare i citati rischi che potrebbero condizionare la messa in sicurezza idraulica del territorio.
Nella risposta dai toni pesantemente ritorsivi, oltre ad informare sullo stato dei lavori e sulla nomina dei RUP (evidentemente anche a seguito della sollecitazione impressa dall’interrogazione), poco viene detto sulle future determinazioni della Giunta e nulla su di un importante lavoro di sistemazione del tratto di canale Madonna del Prato compreso tra la strada provinciale per Carosino e la strada provinciale per San Marzano.
Nonostante questo inquietante attacco alla mia persona, attendo fiducioso una risposta esaustiva nel merito, con la speranza che ci si renda conto che Consiglio Comunale e Giunta hanno, nei rispettivi ruoli assegnati dalla legge e dall’elettorato, l’obbligo di lavorare nell’interesse della comunità. Cosa che, con quella interrogazione, con pacatezza ho voluto fare”.
 
Parole di fuoco tra i due, compagni di partito ma forse troppo lontani al momento. Nuove puntate ci aspettano o qualcosa li riavvicinerà?
Leggi tutto...

Florido: convoco la Consulta dello Sviluppo per discutere del porto e dell'Arlotta

“Le criticità riguardanti il destino del porto di Taranto non possono lasciarci indifferenti. La comunità di Terra Ionica deve reagire con compattezza per difendere uno dei settori economici su cui abbiamo scommesso per creare nuove opportunità di sviluppo”. A dichiararlo è il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido.

Le dichiarazioni di Florido giungono all'indomani della notizia che dal 15 settembre scorso Evergreen ha spostato, pare provvisoriamente, alcune importanti linee container da Taranto al Pireo.
“Bisogna scongiurare il peggio - continua Florido - e cioè il ridimensionamento dei traffici commerciali in un’ottica di salvaguardia dei livelli occupazionali e di rilancio dello scalo ionico. Non possiamo permetterci di fare passi indietro. Per questa ragione, alla prossima riunione della Consulta dello Sviluppo, oltre alla questione aeroporto di Grottaglie, discuteremo anche del futuro del nostro porto. È il momento di reagire con fermezza e di individuare le giuste contromisure per non vanificare gli sforzi messi in campo dagli attori sociali della comunità ionica a beneficio della portualità tarantina”.
 
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up