Davide Bromo

Davide Bromo

Ho visto un posto riservato ai sognatori, non ho in mente qualcosa di concreto, ho solo parole da spendere e immagini con cui giocare. Non mi interessa la realtà, vivo per viverre, chiudo gli occhi per immaginare.

Email: [email protected]

URL del sito web:

Stefàno (Sel): “Puglia, regina delle vacanze 2015 ma non ci sono più treni per raggiungerla, Trenitalia trovi una soluzione”

Lettera di Stefàno (Sel) al ministro dei Trasporti, al Presidente ed all'amministratore delegato di Trenitalia  circa i disagi creatisi per raggiungere la Puglia utilizzanto il treno come mezzo, riportando la notizia, più volte ripresa dai quotidiani locali del Salento, delle rilevanti difficoltà causate dall'esaurimento dei posti messi a disposizione.

"Perché a chi raggiunge la Puglia, e a chi decide di venirci in vacanza o per tornare a casa, è negata la possibilità di farlo in treno? Ci sono motivazioni precise dietro alla scelta di non aggiungere convogli in questo periodo in cui la Puglia è presa d'assalto dai turisti?".

"Si tratta – scrive Stefàno - di un disagio di dimensioni ed effetti rilevanti, considerata l'importanza e l'investimento che di fatto il turismo ricopre in Puglia, proclamata a più voci regina delle vacanze 2015 quale destinazione turistica, oltre ad essere un'insopportabile lesione di un servizio universale".

"Ho difficoltà a comprendere i motivi per i quali non sono stati introdotti convogli speciali, che in occasione delle festività e delle ferie, consentono agli studenti, ai lavoratori fuori sede e ai turisti di raggiungere il Tacco d'Italia. Mi rimangono oscuri i nodi sulla mancata decisione di investire, anche solo per determinati periodi, su quella che attualmente sarebbe una "tratta positiva", scelta diametralmente opposta a quanto è stato fatto dalla Regione, ad esempio, incrementando il traffico aereo degli aeroporti di Bari e Brindisi".

"E' possibile – le richieste di Stefàno - conoscere le considerazioni maturate da Trenitalia e dal Ministero di fronte a tali fatti? E, soprattutto, sono previste iniziative per superare questa sgradevole impasse che sta producendo anche numerose controversie di natura legale?"

"E' assurdo - conclude Stefàno – che l'unica opzione per i turisti o semplici passeggeri sia la scelta rassegnata di essere multati a bordo del treno pur di andare in vacanza o per fare ritorno a casa".

Leggi tutto...

Antonio Santoro: Ecco perché U.D.C. è uscita dalla maggioranza

Antonio Santoro intende chiarire le motivazioni che hanno portato alle sue dimissioni dalla carica assessorile, dimissioni che aveva messo a disposizione del partito cui appartiene durante le trattative in occasione dell'ultima verifica,  per senso di lealtà e di appartenenza all'UDC e ciò affinché l'azione di rilancio di fine consiliatura potesse essere scevra da ogni condizionamento attraverso una rivisitazione totale della compagine assessorile.

Leggi tutto...

In apertura la nuova sede del coordinamento cittadino di Forza Italia

Il Commissario Cittadino di Forza Italia, Ciro Gianfreda comunica che, alle ore 19.45 del 10.07.2015 il Commissario Regionale On. Luigi Vitali insieme al Commissario Provinciale di Forza Italia Dott. Michele Di Fonzo e dei sui due Vice Avv.ti Lorenzo De Carlo e Luigi Montanaro, inaugureranno a Grottaglie in via Campitelli 49/a, la nuova sede del Coordinamento Cittadino di Forza Italia.

A tale appuntamento farà da madrina la Neo eletta Consigliera Regionale Francesca Franzoso.

Nello stesso appuntamento, sarà Presentato agli Organi Regionali e Provinciali di Partito e alla Città, un primo gruppo di collaboratori del Commissario Cittadino che faranno parte integrante del Coordinamento e che si occuperà delle varie problematiche e dell'attività politica Grottagliese

A breve sarà comunicato alla città anche il nome del vice commissario cittadino di Forza Italia, gli altri componenti del Direttivo, il gruppo Senior, il gruppo Giovanile e il gruppo Donne.

La sede del Coordinamento Cittadino sarà intitolata all'On. Pietro Franzoso .

Leggi tutto...

Nasce "AssoMarmo" per la tutela delle imprese artigiane del settore lapideo

Dopo tanti anni passati a lavorare in silenzio, gli Artigiani del marmo, finalmente, hanno deciso di non chinare più il capo e di non accettare più angherie e soprusi provenienti da settori complementari al mondo della lavorazione del marmo, creando la prima associazione di categoria del settore: "AssoMarmo".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up