XVII Festival Castel dei Mondi In evidenza

Una folla di personaggi, anime, maschere attuali anima il debutto nazionale al 17° Festival Castel dei Mondi. Da Andria a Barletta e Trani, la cultura si espande oltre i confini cittadini, nei grandi luoghi della storia e dell’architettura
Puglia protagonista, dopo la notte della Taranta ecco il Festival del dialogo e dell’Incontro nel segno dei Federico II
Una favola metropolitana con la regia di Juan Diego Puerta Lopez , ambientata in un parco, un luogo incantato dai colori vivaci, abitato da personaggi stravaganti e grotteschi, animali di uno zoo surreale, che si raccontano e vivono le loro storie dal destino imprevedibile.
Andria diventa, sino al 1 settembre, capitale internazionale della cultura. 33 gli spettacoli in cartellone, di cui 8 debutti nazionali e 6 coproduzioni.
E’ in corso la 17° edizione del Festival Internazionale di Andria Castel dei Mondi sino al 1° settembre,  con una fitta serie di attività utili come negli intenti degli organizzatori  alla creazione di una identità culturale, per sviluppare una profonda e duratura coesione sociale. Uil festival  per l’intero Mezzogiorno un appuntamento, ormai consolidato, unico nel suo genere, anche perché nella sua attività progettuale non rimane chiuso, ma si nutre del dialogo con le altre realtà locali e di eccellenza, di produzione e di distribuzione.
Tra le novità del Festival c'è l'espansione territoriale con la presenza di spettacoli sia nel Castello di Barletta che in quello di Trani, creando così, tra i simboli di questo territorio, un ponte ideale con il Castel del Monte. Gli spettacoli e gli eventi si tengono in luoghi di valore storico-architettonico: il Castel del Monte, il Chiostro di San Francesco, la chiesa di Mater Gratiae, la Biblioteca di Sant’Agostino, Piazza Duomo, l'Officina San Domenico ed il Seminario Vescovile.
 Il Festival farà tappa al Castello Svevo di Barletta i giorni 29 e 30 agosto con “Forecasting” della compagnia francese Stratagème ed al Castello Svevo di Trani il giorno 30 agosto con “Thanks for vaselina” della Compagnia Carrozzeria Orfeo, spettacolo coprodotto con La Fondazione Pondera Teatro.
Tra gli eventi di punta Losers, coproduzione Tony Clifton Circus, A.H. di Antonio Latella, Nos Solitudes della Compagnia Julie Nioche.  “Il Festival Castel dei Mondi – ha affermato l'assessore regionale alla cultura, Silvia Godelli - è il più importante evento teatrale dell'estate pugliese. Anche quest'anno si conferma come una manifestazione dallo spirito internazionale, sempre pronta ad innovarsi grazie anche ad una convergenza tra istituzioni volta a rendere il Festival sempre più legato ad un territorio in espansione”.
“Investire nella cultura – ha dichiarato il presidente della Provincia di Barletta–Andria–Trani, Francesco Ventola - significa incentivare il turismo del nostro territorio, svilupparne l'economia ed esaltarne le peculiarità, regalando alla comunità momenti di grande arricchimento”.
Attesa poi per “Thanks for vaselina”, il 29 e 30 agosto, “Noosfera Museum”, e “Il guaritore”, previsti per il finale del  festival. Dopo i grandi successi come "La notte poco prima della foresta" con Claudio Santamaria e musiche originali di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, "Occidente solitario" con Claudio Santamaria e Filippo Nigro, "End of the Rainbow" con Monica Guerritore e "Domestica" record di incassi al Festival I solisti del teatro presso i Giardini della Filarmonica, il regista e coreografo colombiano Juan Diego Puerta Lopez, con la sua Compagnia Teatrale Progetto JDPL, presenta, in anteprima nazionale, martedì 27 agosto, alle ore 22.15 all'interno del Festival Castel dei Mondi di Andria, presso il Palazzo Vescovile, lo spettacolo "City Park" scritto da Luca De Bei


CITY PARK    27 Agosto 2013  ore 22.15    SEMINARIO VESCOVILE - Andria
"City Park" la favola torna al Castel dei Mondi
Scritto da Luca de Bei; Regia: Juan Diego Puerta Lopez; con Greta Agresti, Maria Vittoria Argenti, Maria Chiara Augenti, Andrea Cappadona, Alessandro Chini, Ilaria Dassi, Aurora Deiana, Elisa Lombardi, Francesco Mazzei, Valentina Versino; scene di Enrico Miglio - costumi di Caterina Nardi; musiche originali di Paolo Daniele; aiuto regia Isabella Carle.
Ingresso GRATUITO  Info  +39 0883 261605 / +39 0883 290302 [email protected] [email protected]   www.casteldeimondi.it

Un quadrato di verde, apparentemente sempre uguale a se stesso, di giorno e di notte. In realtà quell’oasi di verde, quel simulacro di una natura perduta e soffocata dal cemento brulica di vita, si trasforma, si adatta, accoglie o respinge. Qui si incontrano anime, si consumano destini, si intrecciano rapporti. Uno spazio pubblico che è il palcoscenico metropolitano di esseri figli di una società alla continua ricerca di se stessa e di un motivo per esistere. Uomini, donne che allo stesso modo cercano un’identità: sociale, sessuale, interiore. Esseri che vagano smarriti, che si scontrano esplodendo o implodendo di rabbia, di tenerezza, di solitudine. Coppie che si cercano, si odiano, si ritrovano, si sfidano; donne oggetto di seduzione, di violenza, di ricatto; poliziotti corrotti, donne manager spacciatrici di cocaina, donne dominatrici, uomini schiavi, padri violenti, maschi smarriti e perduti, femmine in lotta con il mondo e persino con la propria femminilità. Una folla di personaggi, anime, maschere molto più vicine a noi di quello che potremmo immaginare.
Per informazioni ed aggiornamenti sul programma, www.casteldeimondi.it

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up