Taranto. Oltre la notte. In evidenza

Giovedì 20 giugno 2013, alle ore 21, presso il Molo S. Eligio Marina di Taranto Corso Vittorio Emanuele II, sarà presentato il volume "Taranto. Oltre la notte", edito da Progedit, di Tiziana Grassi, giornalista e scrittrice.
Alla presentazione parteciperanno il professor Enzo Persichella, docente di sociologia all’università di Bari (che ha curato la Prefazione del volume); Tiziana Grassi, giornalista e scrittrice; Gino Dato, editore Progedit; Salvatore Catapano, giornalista RAI; Luciano Manna, fotografo (che ha gentilmente messo a disposizione un ampio apparato fotografico). Presiederà l’incontro il dott. Luigi Romandini, dirigente della Provincia di Taranto.
Questo libro-documento, nell’osservare e riflettere sulle prospettive e i possibili orizzonti di Taranto, restituisce, attraverso analisi e amplianti chiavi interpretative, una anatomia fenomenologica di questa città, tra espresso e inespresso, occasioni mancate e prodromi di occorrenze.
Con il contributo di sociologi, storici, economisti, medici, giornalisti che hanno seguìto e seguono quotidianamente le tensioni, i fermenti e le vertigini di questo territorio, il volume non vuole dare risposte alla lacerante complessità – campo aperto di interrogazione antropologica – che questa città oggi vive alla ricerca di una Nemesi. Semmai le riflessioni collettive si propongono di decifrare da dove veniamo e quali futuri scenari possono essere configurati – o ripensati – nell’irriducibile tensione tra vecchio e nuovo che Taranto esperisce – o subisce – pur nelle sue grandi e riconosciute potenzialità verso un nuovo genoma eusociale.
Le voci-testimonianza tra passato e presente, ambiente, mare, economia, lavoro, storia, cronaca sugli ultimi avvenimenti legati all’Ilva, sono i nodi tematici e problematici affrontati. Nodi tematici che intersecano dinamiche e contraddizioni endemiche di Taranto – una città al bivio – e che esprimono le turbolenze e i contraccolpi indotti, agli albori del terzo millennio, dalla crisi del Postmoderno.
Tiziana Grassi, nata a Taranto, vive e lavora a Roma. Giornalista, ricercatrice e studiosa di migrazioni, è stata autrice di programmi televisivi di servizio per gli italiani all’estero a Rai International e consulente di programmi culturali per Rai Uno. Laureata in Lettere moderne, si interessa di Sociologia della comunicazione e di Geografia umana.
Ha pubblicato numerosi volumi di interviste e saggistica tra cui “Dicono di Roma – 50 interviste per il terzo millennio” (Roma 2000), “Dicono di Taranto. Semiotica del territorio. Lontananza. Appartenenza. Percorsi” (Taranto 2004), l’opera multimediale in DVD realizzata con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri “Segni e sogni dell’emigrazione – L’Italia dall’emigrazione all’immigrazione” (Roma 2009), “Anatomie degli Invisibili. Precari nel lavoro, precari nella vita” (Alghero 2012). È in corso di pubblicazione il “Dizionario dell’Emigrazione italiana – Semantica di una Storia tricolore” a sua cura (con Enzo Caffarelli, Mina Cappussi, Delfina Licata). Nel 2010 è stata insignita del Premio internazionale “Globo Tricolore – Italian Women in the World all’eccellenza italiana nel mondo”.
Attualmente collabora con l’Ambasciata d’Austria in Italia per i progetti culturali internazionali, e al programma radiofonico “Un libro per l’Europa” della Commissione Europea – Rappresentanza in Italia.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up