Logo
Stampa questa pagina

Paura dopo l'incidente: sequestro altoforno 2

La procura di Taranto predispone il sequestro dell'altoforno 2 dell'Ilva dopo la morte di Alessandro Morricella, operaio 35enne investito da una colata di ghisa incandescente che lo ha poi portato alla morte.

Il provvedimento, preso dal pm Antonella De Luca e il procuratore Franco Sebastio, potrebbe determinare il blocco dell'intero stabilimento siderurgico: infatti, soltanto l'Afo 2 e l'Afo 4 producevano acciaio, per adeguarsi all'autorizzazione integrata ambientale. Per i magistrati, la disposizione è senza facoltà d'uso, pena il rischio di reiterazione del reato. Ciò supporterebbe dunque i lavoratori che, all'indomani della morte di Morricella, avrebbero chiaramente manifestato ai sindacati e all'azienda il timore di tornare sugli impianti.

Ultima modifica ilDomenica, 21 Giugno 2015 13:04
Lucia Motolese

Con la sua anima di piombo e midollo di ghiaccio

Progetto realizzato da Cinetyk. Tutti i diritti riservati.