‘Cosa c’è di diverso?’: il mito di Medea

Giovedì 26 marzo, a partire dalle ore 19.30, il Caffè Letterario Cibo per la Mente (partner del ProgettoIsolArcobaleno) ospita, in Via Duomo #237, il 51° appuntamento del ciclo "Cosa c'è di Diverso?" (promosso dall'Associazione Culturale Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto). L'attore Luigi Pignatelli e la scrittrice Irma Saracino celebreranno, con letture drammatizzate e lectio magistralis, Medea, il cui mito ha ispirato due delle più note opere teatrali antiche, ancora oggi tra le più rappresentate: la Medea di Euripide e quella dello scrittore e filosofo latino Lucio Anneo Seneca.


"Prigioniera della propria passione d'amore e vittima, al tempo stesso, del pregiudizio di chi la considera maga e straniera, Medea" spiega Pignatelli "si macchia del crimine più orrendo che una madre può compiere, l'uccisione dei propri figli, divenendo il simbolo estremo di una femminilità negata."
L'incontro costituirà l'occasione per parlare di violenza di genere con alcuni studenti di vari istituti di istruzione primaria e secondaria.
"L'iniziativa, la cui partecipazione è libera e gratuita," continua Pignatelli "rientra nella decima edizione della rassegna Dentro il Mistero, – promossa, dal 14 marzo al 6 aprile, dall'Associazione Culturale Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto, in collaborazione con le sezioni di Roma, di Crispiano e di Leporano e con il Caffè Letterario Cibo per la Mente, il Cantiere Maggese, la Biblioteca Comunale Pietro Acclavio, la Cooperativa Carisma, la Comunità Terapeutica Il Delfino, la Cooperativa Senis Hospes, TarasTv, la ProLoco di Taranto e numerose altre associazioni – che, attraverso opere fotografiche e pittoriche, proiezioni, reading, recital, lectio magistralis, presentazioni di libri e concerti, indaga le infinite sfumature del lemma "mistero", raccontando anche passioni, riti e colori della settimana santa tarantina, con la finalità di riscoprire, valorizzare e conservare la memoria storica locale, educare le nuove generazioni (e non solo) alla bellezza, alla diversità e allo sviluppo sostenibile, ricordando sempre di sensibilizzare giovani e meno giovani alla prevenzione e al contrasto a malattie sessualmente trasmissibili, a fenomeni di omo-trans-fobia, bullismo, violenza di genere.
Per info, contattare il +39 388 874 6670 o scrivere a [email protected]"

Mariaconcetta Calzolaio

Coloro che uccidono gli animali e ne mangiano le carni saranno più inclini dei vegetariani a massacrare i propri simili (Pitagora)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up