Botta e risposta tra M5S e Teleperformance

La cittadina Daniela Donno, in Senato con il Movimento 5 stelle, nei giorni scorsi ha presentato un'interrogazione parlamentare in merito alla situazione dei dipendenti del noto call center Teleperformance.

La risposta di Tp non ha tardato ad arrivare:

"Apprendiamo con stupore dalla stampa le dichiarazioni della senatrice Daniele Donno che, relativamente alla nostra azienda, mostrano una realtà molto parziale e non rendono giustizia agli sforzi fatti dal Gruppo in questi anni per salvare nella sede di Taranto tutti i posti di lavoro, minacciati dalla crisi che ha colpito il settore dei call center.

Teleperformance ha investito, dal 2009 al 2013, una somma pari a oltre 25 milioni di euro tra copertura di perdite e aumenti di capitale, che ha garantito la prosecuzione dell'attività nonostante gli ostacoli frapposti da operatori senza scrupoli che agiscono ai limiti delle norme che dovrebbero garantire la correttezza del mercato.

Ricordiamo che Teleperformance è stata l'azienda che per prima in Italia si è adoperata per stabilizzare i lavoratori in base a quanto previsto dalla circolare dell'allora ministro Damiano, trasformando in tempo indeterminato i rapporti di lavoro dei dipendenti della sede di Taranto".

 

Maddalena D'Urso

Speranze impacchettate con fili d'oro

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up