Santoro (Pd): Questi tagli ai servizi ferroviari umiliano Taranto In evidenza

 

“La gestione del personale della RFI di Bari sta discutendo con le organizzazioni sindacali il trasferimento del reparto territoriale movimento a Brindisi; il reparto che gestisce la rete  dei servizi e delle infrastrutture e tutto il personale  dovrebbe fare riferimento ad un caporeparto che avrà come sede operativa, appunto, il capoluogo messapico."
A dichiararlo è Luciano Santoro, capogruppo del Partito Democratico alla Provincia di Taranto e consigliere delegato al tema dei Trasporti, che torna così sul problema dei tagli che il capoluogo ionico sta subendo in materia di trasporto e servizi ferroviari.
"L’assurdità di questa scelta - continua Santoro - sta non solo nella enormità dell’area che dovrebbe gestire Brindisi, da Modugno a  Lecce, passando per Gioia del Colle e Taranto. Non solo, dal 16 gennaio prossimo, in assenza di treni, RFI chiude anche la linea notte della Taranto–Bari.
Siamo alla continua mortificazione della stazione di Taranto, la volontà di declassarla a stazione di campagna continua dopo la soppressione dei treni notturni di lunga percorrenza. Bisogna reagire ed occorre farlo subito e con fermezza. Il messaggio che ci manda Rfi non potrebbe essere più chiaro: vogliono chiudere la principale stazione di Terra Ionica e cioè quella di Taranto umiliando così la nostra comunità.”
Redazione

La Redazione di Grottaglie 24: un team affiatato di giovani, in continuo movimento e sempre alla ricerca di nuove risorse. Notizie, eventi, community e tanto altro ancora.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up