7° decreto salva Ilva: i Verdi pronti alla battaglia legale

E' in vigore dal 5 gennaio scorso, il decreto Salva Ilva, varato dal Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi il 24 dicembre 2014 e pubblicato, sempre il 5 gennaio, sul sito della Gazzetta Ufficiale dopo la firma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il provvedimento permetterà allo Stato di intervenire, attraverso società partecipate, nel salvataggio del Gruppo Riva, garantendo il risanamento ambientale, l'attuazione delle prescrizioni Aia, il rilancio della produzione di acciaio e la salvaguardia dei livelli occupazionali. Il decreto prevede anche una serie di norme a favore della ripresa e riqualificazione dell'area di Taranto (programmi di bonifica, interventi e finanziamenti per l'Arsenale, ampliamento del Porto). Angelo Bonelli, dei Verdi, rende noto che: "Dopo una lettura attenta del decreto si è dovuto constatare che le norme del decreto non corrispondevano con gli annunci fatti dal governo. In particolare il decreto introduceva un vero e proprio condono ambientale non fornendo garanzie sulle tutele sanitarie, ambientali, occupazionali e prevedendo anche l'immunità penale per il commissario straordinario Ilva". I Verdi, si preparano ad un'altra battaglia legale in Italia e in Europa, avendo inviato il decreto del governo in Europa alla commissione ambiente e quella sulla concorrenza.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up