Food e creatività: binomio perfetto contro la crisi

Previsto per questa mattina, 17 dicembre, presso la sede dell'Università degli Studi di Bari nell'ex Convento di San Francesco nella città vecchia di Taranto, il dibattito "Il food incontra le industrie creative: nuovi ecosistemi per la competitività territoriale".


Si tratta del primo appuntamento del programma "Campi Creativi" sviluppato grazie al progetto "Fooding – Valorization of traditional food products for competitiveness and innovation of Italiana n Greek SMES" e cofinanziato dal Programma Interreg Grecia – Italia 2007-2013.
"In poche parole" dice l'Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni "una innovazione che non nasce più solo dai processi produttivi di una singola azienda ma fermenta nell'intreccio di esperienze e nelle partnership tra imprese a volte anche concorrenti. Un'idea che abbiamo sviluppato anche nell'ambito più specifico dell'agricoltura pugliese spesso piacevolmente contagiata dalle dinamiche del turismo o dell'arte".
Un appuntamento, quindi, che le industrie pugliesi della creatività e dell'agroalimentare non possono lasciarsi sfuggire se vogliono sopravvivere alle numerose sfide lanciate dal mercato: ai manager viene, infatti, chiesto di non guardare più solo al settore specifico ma di avere una più ampia capacità di osservazione che possa permettere contaminazioni vincenti.
Per questa mattina è prevista la presentazione di casi di successo, brainstorming tra rappresentanti dei due settori e alcuni interventi istituzionali.
L'iniziativa si svolge sotto l'egida della Regione Puglia Assessorato alle Risorse Agroalimentari, del CIHEAM Istituto Agronomico del Mediterraneo di Bari, delle Province di Foggia e Taranto, delle Camera di Commercio di Bari e Achaia, delle Regioni greche dell'isole ioniche, dell'Epiro e del Western Greece e del Tecnological Educational Institute of Ionian Islands.

Mariaconcetta Calzolaio

Coloro che uccidono gli animali e ne mangiano le carni saranno più inclini dei vegetariani a massacrare i propri simili (Pitagora)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up