Ars et Labor: sara' il Real Nocera l'avversario nei play out

Saranno i rossoneri di Montalbano gli avversari dell'Ars et Labor nell'ultimo turno dei play out. Sul neutro di Aversa, il Real Nocera si guadagna l'ultima chance salvezza imponendosi per 2 a 1 sui campani della Viribus Unitis, retrocessi in Eccellenza dopo 14 anni. Adesso tutto si giocherà nel doppio confronto del 20 e 27 maggio che sancirà chi tra Grottaglie e Real Nocera dovrà abbandonare la serie D per cadere nell'infero dell'Eccellenza. 

I salernitani, al termine di una gara tiratissima, sono riusciti a portare a casa la vittoria grazie alle reti di Di Bonito e Carullo. A nulla è valso il disperato arrembaggio dei campani che, incapaci di reagire al primo svantaggio, riescono solo ad accorciare le distanze con Marciano a dieci minuti dalla fine. Non è bastato: la Viribus cade e retrocede, il Real passa e si prepara alle prossime due domeniche di fuoco contro il Grottaglie che, nonostante le 8 lunghezze di distacco ottenute a fine campionato sugli uomini di Montalbano (35 i punti dei biancazzurri contro i 27 dei rossoneri), non si trova in una posizione particolarmente rassicurante. Sì perché i precedenti contro la squadra salernitana spaventano un po': nella stagione appena passata, infatti, i ragazzi di Pizzonìa non sono mai riusciti a imporsi sui rossoneri, pareggiando 1 a 1 nella gara di andata e capitolando sotto un sonante 4 a 1 al ritorno. Insomma, non c'è da star tranquilli, quest'ultimo giro di play out si prospetta dai contorni incerti e gli 8 punti di differenza non bastano più. Ora si azzera tutto, le squadre partono dalle stesse pericolanti posizioni, con le gambe che tremano per la posta in palio e la testa che caccia (o almeno ci prova) i legittimi timori. C'è solo da vincere (all'andata e al ritorno possibilmente) e da difendere una serie D rovinata dai vecchi problemi societari, riversatisi poi sulla squadra con conseguenti rivoluzioni nella rosa. Ma Pizzonìa e i suoi ragazzi sono riusciti a raddrizzare il tiro, a risalire la china cercando di portarsi fuori dalle zone calde della classifica. E ce l'avevano quasi fatta, almeno sino all'ultima giornata, quando, contro il Brindisi, arriva la beffa: in vantaggio di una rete, i biancazzurri si fanno prima agguantare e poi superare al 90'. Il sospiro di sollievo viene soffocato, la sconfitta condanna il Grottaglie ai play out. Ma c'è ancora una possibilità, contro il Real Nocera, ma nulla può più essere sprecato. Questa volta o si vince o si va in Eccellenza, senza possibilità di appello. 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 16 Maggio 2012 19:28
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up