Calcio: Grottaglie, continua la crisi. Il Casarano passa al D'Amuri

Non si interrompe la striscia negativa di risultati dell'Ars et Labor Grottaglie, che cade anche nella sfida contro il Casarano, avversario lanciato verso altri obiettivi e che attualmente occupa il secondo piazzamento. La squadra leccese espugna il campo grottagliese con il risultato di 0-1 e non placa gli animi della tifoseria biancoazzurra, la quale ha esposto alcuni striscioni, durante la scorsa settimana, contro l'operato di squadra e dirigenza.

 

La partita inizia con i due schieramenti alla ricerca di occasioni importanti fin dall'inizio: il Grottaglie prova a tenere testa al Casarano, determinato a cogliere il massimo punteggio. Dopo un paio di opportunità non concretizzate, la squadra ospite trova il vantaggio al minuto numero 8, con Casalino. Il difensore coglie un pallone vagante in area sugli sviluppi di un calcio d'angolo e con un'acrobazia insacca nell'angolo basso della porta. Il Grottaglie prova la reazione, ma viene registrato solo un tentativo di Schirinzi su calcio di punizione, bloccato dal portiere del Casarano. I rossoazzurri provano varie manovre offensive con Di Rito, Zaminga e Jeda (attaccante dal glorioso passato nella nostra Serie A), ma il punteggio resta fermo sullo 0-1.

Il secondo tempo presenta meno occasioni, ma nei minuti finali va vicino al gol del pareggio per ben due volte: all'81' Colluto ci prova con un calcio di punizione senza però avere efficacia, mentre nei minuti di recupero arriva l'occasione più ghiotta con Bottiglione che trova un varco interessante nella difesa del Casarano e lascia partire un tiro che si infrange sul palo e che decreta la fine di un incontro che non può migliorare l'umore nell'ambiente grottagliese.

Gianmarco Quaranta

Un'opinione sotto rete e una passione dentro al cuore

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up