Ars et Labor: Salvestroni e De Angelis firmano il successo sulla Viribus

Ci pensano i gol di Salvestroni e De Angelis a liquidare la pratica Viribus Unitis. Contro la squadra campana di Cioffi (penultima in classifica), i ragazzi di Pizzonìa incamerano il terzo successo di fila dopo quelli con l'Irsinese Matera ed il Gaeta, portandosì così a quota 29 punti, a distanza di sicurezza dalle zone calde della retrocessione. 

I biancazzurri (per l'occasione con la seconda maglia color granata) giocano una partita dinamica e propositiva, condita da giocate lodevoli e priva di sbavature, nonostante un avversario sceso in campo col coltello tra i denti e autore nel complesso di un'ottima prestazione.

Il tecnico grottagliese conferma in blocco la formazione, ad eccezione  di Mitrotti che riprende il suo posto dopo il turno di squalifica. La danza delle occasioni da gol viene aperta dal campano Solimene che ci prova con un sinistro dai 20 metri bloccato da Laghezza. Gli risponde qualche minuto più tardi Scalese il cui tiro però viene sporcato in angolo. Qualche errore di precisione e un attento Vigliotti impediscono a De Angelis e compagni di portarsi meritatamente in vantaggio.

La storia non cambia nella ripresa, quando il Grottaglie pur ben contenuto dalla Viribus prosegue con la rincorsa al vantaggio. Il solito spauracchio Cristofaro ci va vicino con un sinistro da appena fuori area che sfiora il secondo palo. Ma al 58' sale in cattedra il capitano: Salvestroni che su una corta respinta delle difesa campana esplode un destro da posizione defilata, siglando il gol dell'1 a 0. La rete affossa gli avversari che rischiano il colpo del ko con De Angelis prima e Salvestroni dopo che si vede negare la doppietta dal salvataggio sulla linea di Simonetti. L'azione prosegue e su un calcio d'angolo dalla sinistra Irace trattiene vistosamente D'Angelo. Per l'arbitro non ci sono dubbi: rigore ed espulsione diretta per il difensore campano. Sul dischetto si presenta De Angelis che fredda Vigliotti. La Viribus non c'è più, il Grottaglie quasi si diverte ma all'80 la partita si riapre: Esposito viene atterrato da D'Urso e l'arbitro si ripete, assegnando un nuovo penalty e esibendo il rosso diretto al biancazzurro. Solimene si incarica del rigore, che non sbaglia. 

Il Grottaglie ha paura, si difede come può ma rischia grosso quando Esposito di testa manda di un soffio a lato del palo e Orefice ci prova dalla lunga distanza con un destro che non inquadra lo specchio. 

Ma alla fine tutto va bene, il Grottaglie batte la Viribus Unitis aggiungendo altri 3 punti ai 6 conquistati nelle ultime due partite. Il modo migliore per presentarsi a Martina Franca, sabato 7 aprile, contro la capolista del campionato.

Ultima modifica ilLunedì, 09 Aprile 2012 22:15
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up