Il mondo del calcio piange Vincenzo Cosco

Il mondo del calcio è in lutto: nella notte, infatti, è venuto a mancare Vincenzo Cosco, colui che, il cancro, lo aveva già sconfitto diciotto anni fa. Ma purtroppo, il lieto fine, questa volta non c'è stato.

La terribile diagnosi fu fatta alla vigilia di Natale, ma Cosco, soprannominato, non a caso, "The Special Wolf", non si era perso d'animo e, attraverso una lettera indirizzata a tutti gli sportivi, aveva promesso di vincere la sua battaglia più importante.

"L'uomo che combatte, non perde mai": era questo il motto dell'allenatore di Santa Croce di Magliano; il suo oncologo, il dottor Gaetano Lanzetta, qualche mese fa dichiarò che il mister, tenendo fede al proprio diktat, stesse combattendo da vero sportivo. Ed è dunque doveroso ricordare i successi che il tecnico molisano ha ottenuto nel mondo del calcio, primo fra tutti la vittoria dello scorso campionato al timone del Matera..

..poi quel Torres-Cremonese: la sua squadra, sotto di due reti, alla fine ebbe la meglio, riuscendo a vincere per 3-2; Cosco aveva paragonato la battaglia contro il tumore alla sua ultima gara vissuta in panchina: ci sarebbe piaciuto che l'esito fosse stato lo stesso ed invece, il fischio finale, è giunto prima che Vincenzo riuscisse a rimontare.

Ciao mister, riposa in pace...

Vito Di Noi

Ogni giornalista possiede valori etici, dettati sopratutto dal rispetto di sè stessi e dalla professione. Il suo ruolo è far sì che gli altri non abusino del potere.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up