Scatta l'ora del derby: tutto pronto per Grottaglie-Taranto

Grottaglie-Taranto: tempo fa, era semplicemente la partitella del Giovedì; oggi, invece, rappresenta il derby che, in un modo o nell'altro, deciderà le sorti calcistiche delle due compagini. Scenario dell'incontro sarà lo stadio "Atlantico D'Amuri", dove si preannuncia il tutto esaurito: uscire a mani vuote dall'impianto sportivo potrebbe significare, per una delle due, dire addio ai propri obiettivi.

QUI GROTTAGLIE Due mesi fa, con il pareggio ottenuto in quel di Scafati, il Grottaglie di Pizzonia raggiungeva il dodicesimo posto in graduatoria, a pari punti con il Francavilla. Nessuno, due mesi più tardi, si sarebbe aspettato quello che, purtroppo, è poi successo: i biancoazzurri, infatti, da quel 18 Febbraio, non hanno racimolato alcun punto; di conseguenza, Prete e compagni sono sprofondati in penultima posizione. E' così, dunque, che il Grottaglie arriva al derby: sulla carta, purtroppo, non dovrebbe esserci storia, ma si spera che la situazione deficitaria dei biancoazzurri possa far scattare l'orgoglio necessario per raggiungere i playout che, nonostante tutto, distano appena due lunghezze. Per tentare l'impresa, Pizzonia dovrà fare a meno di Portosi, infortunato, e di Montenegro, squalificato; non ci dovrebbero essere stravolgimenti di formazione: scontato, infatti, l'utilizzo del 4-3-1-2, con i soliti ballottaggi che dovrebbero essere risolti qualche ora prima del match. Di seguito, ecco i ventidue convocati: Anastasia, Aurelio, Bongermino, Bruno, Calabrese, Collocola, Danese, De Luca, De Pasquale, De Roma, Faccini, Franco, Facecchia, Gnoni, Laghezza, Lenti, Misuraca, Nettis, Pisano, Prete, Salvi, Trani.

QUI TARANTO L'addio del ds Montervino e del tecnico Battistini ha, paradossalmente, rigenerato i rossoblù che, nelle ultime tre gare, due delle quali contro Andria e Potenza, hanno ottenuto nove punti: il primo posto, distante cinque lunghezze, non appare più un'utopia, ma per tentare l'impresa bisognerà vincerle tutti, derby compreso. Cazzarò ne è consapevole, di conseguenza, domani, appare scontato l'utilizzo della miglior formazione possibile; punti di forza dei tarantini, manco a dirlo, i vari Prosperi, Ciarcià, Marsili, Genchi e Mignogna, tanto per citarne alcuni, a cui vanno aggiunti i tanti under che, in stagione, stanno ben figurando: Mirarco, Gabrielloni e Cicerelli su tutti.

La gara, in programma domani alle ore 16:00, verrà diretta dal sig.Luca Detta di Mantova; assistenti: Nicola Nevio di Avellino Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia.

Si ricorda, infine, che quest'oggi è il termine ultimo per acquistare i tagliandi, in vendita, dalle ore 16:00 alle ore 19:00 presso i botteghini dello stadio "D'Amuri".

Vito Di Noi

Ogni giornalista possiede valori etici, dettati sopratutto dal rispetto di sè stessi e dalla professione. Il suo ruolo è far sì che gli altri non abusino del potere.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up