Testacoda da brividi: tutto pronto per Potenza - Grottaglie

Secondo impegno consecutivo lontano dal "D'Amuri" per il Grottaglie, chiamato, domani, a cercare l'impresa al "Viviani" di Potenza, in un testacoda fondamentale per il prosieguo della stagione di entrambe le compagini; ma i biancoazzurri, impelagati in zona retrocessione, hanno l'obbligo di ritornare a far punti, per vedere un pò di luce in fondo ad un tunnel che sembra non aver fine.

QUI GROTTAGLIE Situazione durissima in casa biancoazzurra. Affrontare la vice-capolista con ben cinque sconfitte consecutive sul groppone rendono difficile l'impresa, che diventa proibitiva considerando il numero di giocatori che, tra squalifiche ed infortuni, non prenderanno parte al match; Pettinicchio spera di recuperare Portosi e Prete, ma dovrà quasi certamente rinunciare a Bongermino e Palmisano, oltre che a Mitrotti, appiedato dal giudice sportivo. Intanto, crescono le speranze di poter vedere all'opera Montenegro; il centrale difensivo, bersagliato da infortuni durante la stagione, dovrebbe, finalmente, tornare in campo: possibile un suo impiego a gara in corso. In avanti, probabile l'impiego dei soliti Faccini, Del Prete e Facecchia, che tenteranno di avere la meglio sulla non proprio impeccabile difesa lucana. Di seguito, ecco la lista dei ventidue convocati: Anastasia, Aurelio, Bruno, Collocola, Danese, De Luca, De Pasquale, De Roma, Del Prete, Faccini, Facecchia, Franco, Gnoni, Laghezza, Lenti, Misuraca, Montenegro, Nettis, Pisano, Portosi, Prete, Salvi.

QUI POTENZA Gli uomini di Giacomarro rappresentano una delle realtà più belle di questo campionato: partiti con ambizioni playoff, i rossoblù si ritrovano stabilmente in seconda posizione e, nelle prossime tre gare, si giocano il tutto per tutto per poter riaprire un eventuale discorso legato al primato in classifica. Il punto debole dei lucani è rappresentato dalla difesa: nelle ultime sei gare, sono state ben quindici le reti subite (il Grottaglie, nelle ultime sei, ne ha subite tredici). Ma in attacco, la presenza di un certo Palumbo, non può lasciar dormire sonni tranquilli ai biancoazzurri. Per squalifica, non saranno della gara Di Senso e Viola, che saranno, però, disponibili, nel big-match di Andria nell'inedito turno del Giovedì Santo.

L'incontro prenderà il via alle ore 16:00; direttore di gara il signor Simone Acquapendente della sezione di Genova; assistenti: Bartolomeo Esposito ed Antonio Manco, entrambi della sezione di Caserta.

Ultima modifica ilSabato, 28 Marzo 2015 18:45
Vito Di Noi

Ogni giornalista possiede valori etici, dettati sopratutto dal rispetto di sè stessi e dalla professione. Il suo ruolo è far sì che gli altri non abusino del potere.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up