Sarnese 3-0 Grottaglie: i biancoazzurri vedono gli spettri

Al posto di riprendere il cammino verso la salvezza, il Grottaglie stramazza al suolo contro la Sarnese: il 3-0 finale è l'emblema di un periodo nerissimo, che nemmeno il cambio in panchina è riuscito a rendere un po' più limpido. Ed ora, a sette giornate dal termine, la graduatoria inizia a far davvero paura: i biancoazzurri, infatti, hanno soltanto un punto di vantaggio sulla zona "retrocessione diretta", nonostante la dodicesima piazza, che significherebbe "salvezza diretta", sia distante soltanto sei lunghezze.

Mister Pettinicchio disegna un 3-4-3: davanti a capitan Laghezza, il terzetto difensivo è formato da Bruno, Danese e Mitrotti; a centrocampo, ai fianchi di Lenti e Salvi, agiscono larghi Pisano e Franco; in avanti, il solito trio formato da Faccini, Del Prete e Facecchia; mister Vitter risponde con un 3-5-2, affidandosi all'esperienza di capitan Esposito in difesa, oltre che a quella di Maggio in avanti; Ottobre parte dalla panchina.

La gara, disputatasi di fronte a circa duecento tifosi, tra cui una ventina giunti da Grottaglie, pende subito in direzione Sarnese: i padroni di casa si rendono pericolosi con Imparato, con Laghezza attento nella circostanza; ma il gol è soltanto rimandato: grande azione di Guarro che, dopo aver colpito la traversa, insacca alle spalle del numero uno ospite. Il Grottaglie non riesce a reagire, mentre la Sarnese continua a dominare la gara. Sul finire della prima frazione, Pisano crea il primo pericolo dalle parti del numero uno campano, Nobile, che respinge in calcio d'angolo. La prima frazione termina 1-0.

Nella ripresa, Pettinicchio richiama Mitrotti per lasciare spazio ad Aurelio,ma è ancora la Sarnese a dominare, nonostante il buon fraseggio nella metà campo avversaria del Grottaglie; alla mezz'ora, il tecnico biancoazzurro inserisce De Luca prima, e De Roma poi, rispettivamente per Lenti e Danese, ma sono i padroni di casa a trovare nuovamente la rete: il marcatore è ancora Guarro, che mette in ghiaccio i tre punti, e la salvezza, per i suoi; nei minuti di recupero, trova la gioia del gol anche Ianniello, che sfrutta un rinvio errato da parte di Laghezza: Sarnese 3-0 Grottaglie.

Intanto, Domenica prossima, il Grottaglie sarà impegnato al "Viviani" di Potenza: all'andata terminò 2-2, ma da quel lontanto 16 Novembre 2014, i biancoazzurri hanno conquistato appena otto punti, frutto di due vittorie e di due pareggi, ai quali vanno aggiunti la "bellezza" di dodici sconfitte, le ultime cinque delle quali consecutive. Numeri disastrosi, che più che ad una salvezza diretta, sembrano alludere, purtroppo, a ben altro..

Vito Di Noi

Ogni giornalista possiede valori etici, dettati sopratutto dal rispetto di sè stessi e dalla professione. Il suo ruolo è far sì che gli altri non abusino del potere.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up