Campionato di pesistica in memoria di Alessandro Marinelli

Sabato scorso si è svolto a Valenzano (Bari), il campionato nazionale di pesistica intitolato
al compianto pluricampione italiano Alessandro Marinelli.

La FIPE (Federazione Italiana Pesistica) ha ritenuto doveroso dedicare il torneo al ragazzo a seguito del tragico incidente di cui è stato vittima a Grottaglie. Il Marinelli, a soli 17 anni era già stato campione italiano di pesistica categoria esordienti, campione italiano di pesistica categoria under 17  nel 2013, terzo classificato ai Campionati Italiani Juniores, campione italiano di pesistica categoria under 17 nel 2014 ed infine rappresentante per l'Italia in occasione dei Campionati Mondiali Giovanili di Pesistica in Uzbekistan e a quelli europei in Polonia. A rappresentare il Comune di Grottaglie vi era il Vicesindaco, Maurizio Stefani, Assessore allo Sport, che è stato chiamato anche a premiare tutti gli atleti partecipanti alle gare. Assieme a lui, anche il prof. Toni Urselli della palestra "Wellness Center" di Grottaglie, dove Alessandro si allenava. Naturalmente, anche la famiglia della giovane vittima era presente al completo con tanti amici ed una delegazione di studenti della scuola media Pignatelli. Ai genitori di Alessandro è stata consegnata una targa ricordo. All'interno della manifestazione di Valenzano, la FIPE regionale ha bandito un concorso rivolto agli alunni delle scuole medie pugliesi, con l'obiettivo di promuovere l'espressione artistica del disegno abbinato allo sport. Il Vicesindaco Maurizio Stefani dichiara: "E' stata una manifestazione davvero bellissima e, sono davvero felice che le gare disputate siano state intitolate ad Alessandro Marinelli, simbolo di correttezza, altruismo e umiltà, cosa che sicuramente avrà riempito di orgoglio la famiglia Marinelli con i suoi genitori in testa, e a cui presto il Comune di Grottaglie intesterà il palazzetto dello Sport Sant'Elia".

Ultima modifica ilMercoledì, 17 Dicembre 2014 14:55
Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up