Ars et Labor: un nulla di fatto contro il Brindisi

Non basta il cuore e non bastano De Angelis e Lenti. L’Ars et Labor di Pizzonìa chiude con una sconfitta il suo 2011, perdendo per 3 a 2 il derby contro il Brindisi dell’ex Maiuri al termine di una gara bella e combattuta sino all’ultimo. Ha prevalso la qualità brindisina, rinforzata dagli innesti di Corvino (suo il primo gol del match), Miale e Zaminga, su un Grottaglie che deve invece reinventarsi perché privo di Solidoro e Fraschini, freschi di addio.
Gli ospiti s’impadroniscono del D’Amuri e si rendono subito pericolosi con Prisco che solo davanti a Laghezza si divora il gol del vantaggio che però non tarda ad arrivare: ci pensa Corvino pochi minuti più tardi sfrutta una veloce ripartenza per ricevere dal limite dell’area e battere l’estremo difensore grottagliese. La gran corsa degli uomini di Pizzonìa mette in difficoltà il gioco del Brindisi che nonostante la differenza di valori sbaglia più di qualcosa in difesa mentre in attacco si affida unicamente a contropiedi e palle inattive. Nonostante l’andazzo della gara, gli ospiti allenati da Maiuri trovano il secondo gol con Prisco che lasciato ingenuamente solo a due passi dalla porta deposita facilmente di testa.
Il Grottaglie prova a reagire ma senza convincere e deve aspettare un “regalo” dell’arbitro a  tempo ormai scaduto per accorciare le distanze, quando il direttore di gara assegna un penalty per un dubbio tocco di braccio di Mignogna. De Angelis si posiziona sul dischetto e non sbaglia mandando le squadre al riposo sul risultato di 2 a 1.
Alla ripresa, è il Grottaglie a fare la partita ma la sua sterilità offensiva non porta a nulla. Anzi, è di nuovo il Brindisi a trovare la via del gol con Galetti che di testa mette in rete una punizione dai 40 metri di Guadalupi. L’Ars et Labor accusa il colpo e non riesce ad avere una pronta reazione, così come il Brindisi che si accomoda sul vantaggio e si complica la vita subendo il gol del grottagliese Lenti a cinque minuti dal termine. I brindisini riescono però a reggere e a portare a casa i tre punti, a discapito di un Grottaglie che non riesce ad uscire dalle zone rischiose della classifica, con ancora 17 punti.

Ultima modifica ilMercoledì, 21 Dicembre 2011 01:06
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up