Calcio femminile, Campionato serie C: Il Real cade contro il Brindisi

Non tarda ad arrivare la prima sconfitta della stagione. Sul campo di Tuturano, le ragazze di L’Angellotti incontrano il solito Brindisi tutto muscoli e agonismo che si conferma bestia nera del Grottaglie.
Con la formazione anti-Potenza confermata in blocco (ad eccezione di Soloperto al posto di Fornaro a centrocampo), le grottagliesi, complice anche un terreno di gioco non tra i migliori del campionato, non riescono ad impostare il proprio stile di gioco, affidandosi ai lanci lunghi e sprecando ghiotte occasioni da gol.
Per i primi 45 minuti è Mancarella la più pericolosa: la sua facilità nel saltare l’avversario, porta la fantasista grottagliese ad andare vicino al gol all’11 e al 40’, ma i suoi errori di mira rovinano tutto. Il Brindisi è tutto in un elementare controllo dell’avversario e in un tiro dalla lunga distanza di Canoci che non impensierisce le gialloblù.
La partita è avara di emozioni, pur col risultato costantemente in bilico, e il primo tempo si chiude con un Real più in palla del Brindisi, ma penalizzato dalla mancanza di cinismo delle sue a tu per tu con la porta.
Nella ripresa, il Grottaglie scende in campo con più sfrontatezza alla ricerca del gol che sblocchi gambe e menti. Antonucci prende in spalla la squadra e sfodera un’altra prestazione maiuscola in attacco: già al 50’, su suggerimento di Graniglia, la grottagliese sfiora il vantaggio mandando il suo tiro alto di poco sulla traversa. Con un Brindisi assente per reazione e gioco, Mancarella continua a creare scompiglio tra le maglie avversarie, mentre Soloperto si divora due gol nell’arco di due minuti, prima non inquadrando lo specchio su un cross di Antonucci e subito dopo incartandosi davanti al numero uno brindisino tirandogli addosso il pallone dei tre punti. Un pallone che invece non sbaglia Perrucci che al 60’ approfitta dell’errore in uscita di S.Cavallo e mette dentro una bella punizione di Lacalaprice battuta dalla trequarti. Il gol-beffa manda in confusione il Real e gli innesti di Punzi e del nuovo acquisto Corvasce non portano i frutti dell’arrembaggio grottagliese che deve mandare giù anche la traversa di Antonucci al 70’.
Il Real così “perde” una vittoria a portata di mano e rimane a quota 3 punti. Un passo falso che chiude con un retrogusto amaro l’ottimo 2011 del Grottaglie.

Ultima modifica ilMartedì, 20 Dicembre 2011 10:09
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up