D'Addario patron del Grottaglie: sogno o realta'?

L'ipotesi è di quelle suggestive e, più concretamente parlando, anche di quelle risolutive, visti gli enormi problemi societari biancazzurri. Enzo D'Addario, presidente del Taranto protagonista del girone A nella Lega Pro, pare infatti stia trattanto da circa due settimane l'acquisto dell'Ars et Labor, "sollevando" in questo modo dall'incarico l'attuale patron della società biancazzura Ciracì, che quest'estate aveva palesemente dichiarato la volontà di abbandonare. A sostegno di D'Addario (originario di Grottaglie), l'imprenditore Pino Settanni (ex Ecolevante) che detiene il 15% delle quote dell'Ars et Labor e che verrebbe poi "promosso" come componente del consiglio di amministrazione dell'AS Taranto. Un appoggio reciproco, tra i due, che se andasse a buon fine, renderebbe il Grottaglie  una società "satellite" dei rossoblù, una sorta di "vivaio" d'alto livello dove poter far crescere i ragazzi più talentuosi per poi poterli inserire tra le prime linee del Taranto.

Una soluzione che potrebbe (il condizionale è d'obbligo in virtù anche delle enormi difficoltà economiche dei rossoblù) togliere il Grottaglie dalla crisi nera di quest'ultimi mesi, dove si sono susseguite notizie di nuovi pseudo-presidenti (dal duo Rossini-Notaristefani al salentino Fiorentino) poi puntualmente dissoltesi in una bolla di sapone, e a cui va ad aggiungersi un campionato sino ad ora giocato in affanno dai ragazzi di mister Pizzonìa fermi a 12 punti dopo ben 13 giornate.

Ultima modifica ilVenerdì, 02 Dicembre 2011 12:35
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up