Il Grottaglie è ancora acerbo: il Bisceglie passa per 1-4

Il Grottaglie stecca anche la seconda gara della stagione (la prima in casa, ndr): il Bisceglie si impone per 1-4 e rimanda, a data da destinarsi, il sogno dei biancoazzurri di cancellare il -1 in classifica.

Pizzonia cambia assetto tecnico rispetto a domenica scorsa: subito in campo tutti i volti nuovi giunti in settimana, mentre De Luca si affida a Zotti per cercare il bottino pieno.

L'inizio di gara è un incubo per il Grottaglie: in appena 14 minuti, il Bisceglie è gia avanti per 0-3; sblocca Zotti (magistrale la sua punizione), raddoppia Patierno (su assist di Zotti) e chiude la contesa Logrieco, il quale penetra in area grottagliese e insacca alle spalle di Carrieri.

Il Grottaglie prova così a scuotersi, ma sono ancora i neroazzurri stellati a sfiorare il poker con Patierno, che da due passi manca incredibilmente la doppietta personale.

Al 40' il Grottaglie accorcia: punizione dai 25 metri di Faccini, Licastro si salva con l'aiuto della traversa e Salvi, da due passi, insacca in rete; ma il gol grottagliese è soltanto un illusione: due minuti dopo, infatti, Patierno realizza, portando il Bisceglie sull'1-4.

Secondo tempo di totale amministrazione per gli uomini di De Luca, che sfiorano la quinta rete per ben due volte con Zotti, senza ombra di dubbio migliore in campo, e con Gallaccio, che a pochi secondi dal termine mette a sedere Carrieri, ma la sua conclusione viene intercettata sulla linea da De Roma.

Il Grottaglie, generosissimo nella seconda frazione, invece, fa molto possesso palla, ma niente di più.

La gara termina dopo 4 minuti di recupero; per il Grottaglie è la seconda sconfitta in questo campionato: i nuovi innesti non hanno inciso e, apparte le buone prestazioni di alcuni calciatori (Salvi, Perlangeli e Faccini su tutti), c'è solo da rimarcare come, in casa biancoazzurra, la situazione resti, comunque, difficilissima. 

Si attendono sviluppi positivi in settimana; intanto, bisogna già pensare alla trasferta di domenica prossima contro la corazzata Brindisi, da molti indicata come la squadra più forte del girone, nonostante la sconfitta odierna contro il Gallipoli.

Vito Di Noi

Ogni giornalista possiede valori etici, dettati sopratutto dal rispetto di sè stessi e dalla professione. Il suo ruolo è far sì che gli altri non abusino del potere.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up