Calcio femminile, Coppa Puglia: il Real stoppa la capolista

Tutto (o quasi) nella ripresa. Nell’ultima giornata del girone di andata di Coppa Puglia, il Real riesce a rimettere in carreggiata una trasferta mal giocata nel primo tempo (dove va sotto con il gol di Pindinello) con una ripresa impostata su più alti ritmi di gioco e di agonismo che riescono a portare al gol Potenza, riequilibrando il risultato ed impedendo alla Salento Donne di mister De Lorenzis di fuggire col primo posto sotto braccio.
Con l’inserimento a sorpresa di Soloperto come terzino sinistro (al posto di Montenegro) e la marcatura stretta di Campanella sullo spauracchio D’Amico, il Grottaglie sin dai minuti iniziali subisce il gioco delle salentine, che vengono generosamente agevolate anche dall’inoperosità dell’attacco grottagliese che facilita il compito alla difesa leccese e permette alle centrocampiste di partecipare senza rischi alla fase offensiva. Solo un’ottima S.Cavallo coadiuvata da una buona fase difensiva impediscono al Grottaglie di crollare con grosso anticipo sotto i colpi salentini. La costanza di D’Amico e compagne porta però i suoi frutti al 24’, con Pindinello, lesta ad approfittare di una palla vagante in piena area e a battere il numero uno del Real esente da colpe.
La squadra grottagliese riesce comunque a limitare i danni e a rientrare negli spogliatoi con un passivo gestibile e recuperabile.
Alla ripresa, la reazione grottagliese. Mister L’Angellotti presenta la stessa formazione dei primi 45 minuti ma il cambiamento è notevole. Il Real si stabilizza nella metà campo delle maglie verdi riuscendo al contempo a non correre grossi rischi dalle parti di S.Cavallo, “grazie” anche all’infortunio della D’Amico (per lei si sospetta uno strappo muscolare), vera trascinatrice delle salentine. L’estenuante ricerca del pareggio trova la sua concretizzazione al 74’, con Potenza, che trova il gol dai 25 metri, su calcio piazzato. L’episodio scalda gli animi dell’allenatore salentino che pensa bene di offendere pesantemente il direttore di gara (reo, a suo dire, di aver fatto ripetere ingiustamente la punizione). La pesante sfuriata gli costa l’espulsione dal campo. Da lì a poco lo segue anche L’Angellotti, espulsa per proteste.
I restanti minuti finali vedono protagonista ancora S.Cavallo che salva le sue compagne in un paio di occasioni, contribuendo a conquistare un importante pareggio che porta ora il Real Grottaglie al secondo posto (assieme al Brindisi) a quota 5 punti e a soli tre lunghezze dalla Salento Donne e con ancora una partita da recuperare.

Ultima modifica ilMercoledì, 16 Novembre 2011 00:57
Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up