Piano paesaggistico territoriale della Puglia In evidenza

“Dopo l’adozione da parte della Giunta Regionale del nuovo PIANO PAESAGGISTICO TERRITORIALE DELLA PUGLIA, l’ANCI Puglia chiede una proroga del termine fissato per la formulazione delle osservazioni e deduzioni di legge. Ma allo stesso tempo i Comuni devono promuovere iniziative per coinvolgere le comunità a cominciare dai cittadini e dagli Ordini professionali degli Ingegneri, degli Architetti, dei Geometri, dei Dottori Agronomi e Forestali e dei Geologi oltre a dare impulso ad iniziative di raccordo tra territori limitrofi ed omogenei.”
A dichiararlo è Francesco Donatelli componente del Comitato Direttivo Regionale dell’Associazione dei Comuni Pugliesi e consigliere comunale, già assessore all’urbanistica, del Comune di Grottaglie.
Il Piano Paesaggistico Territoriale, adottato e pubblicato dalla Giunta Regionale nei primi giorni di agosto, rileva Donatelli “Oggettivamente mette gli amministratori locali in difficoltà ad esercitare concretamente le doverose e imprescindibili esigenze di controllo e partecipazione dei Comuni pugliesi al processo di perfezionamento del relativo iter amministrativo e politico di approvazione. Proprio perché l’obiettivo del Piano Paesaggistico Territoriale è quello di assicurare la tutela e la conservazione dei valori ambientali e dell’identità sociale e culturale, nonché promuovere e realizzare forme di sviluppo sostenibile del territorio regionale,” conclude Francesco Donatelli “è indispensabile aprire un confronto sul territorio per trasferire, successivamente, proposte e suggerimenti alla Giunta e al Consiglio Regionale previo un indispensabile passaggio nella 5^ Commissione Consiliare regionale affinché, nel provvedimento adottato, possano essere inseriti elementi di maggiore equilibrio tra le esigenze di tutelare il paesaggio, l’ambiente, lo sviluppo e il progresso dei territori.”

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up