Checco Zalone, vieni a vedere il nostro "posto fisso"

Rivolgendosi a Checco Zalone gli studenti, giovani startupper e maker dell'Istituto "Galilei-Costa" di Lecce lo invitano a conoscere il loro modo di veder e crear il "posto fisso" tutto da soli e tutto loro, con le startup e le idee di micro imprese.

 

E' un invito molto esplicito quello che gli studenti dell'Istituto "Galilei - Costa" di Lecce rivolgono al loro mito, Checco Zalone, il comico, sceneggiatore e attore che miete un successo dopo l'altro: «Caro Checco, vieni a trovarci a Lecce così ti mostriamo come il tanto ambito "posto fisso" noi ce lo creiamo con le nostre mani, ideando e realizzando micro imprese e lavorando mentre studiamo».

Ovviamente il riferimento al tema portante dell'ultimo film di Zalone "Quo vado" è più che palese, i ragazzi pugliesi hanno infatti preso spunto dall'ironico e divertente modo tutto italiano di immaginare il "lavoro" per tentare di ottenere due risultati: raccontare la loro particolare e personale visione di auto occupazione giovanile e poter avere a casa loro, a portata di autografo e selfie, il loro personaggio pubblico più amato e venerato.

«Se vieni – continuano i ragazzi, sempre rivolgendosi a Checco Zalone– siamo disposti ad allestire in tuo onore il nostro Startup Showcase e mostrarti come una parte di noi giovani si sta impegnando in prima persona a cambiare le cose e a non vedere più il classico posto fisso come la meta lavorativa più ambita».

Ricordiamo che la scuola leccese il 18 dicembre scorso ha realizzato il "Lecce Startup Showcase", l'iniziativa attraverso la quale il "Galilei-Costa" ha partecipato alla "Settimana del Piano Nazionale Scuola Digitale" indetta dal Miur – Ministero dell'Istruzione.

 

Alcuni collegamenti utili:

Servizio video Startup Showcase: www.facebook.com/istituto.galilei.costa/videos/10206877091518340/ 

Sito dell'Istituto Istruzione Secondaria Superiore, Galilei-Costa: www.galileicosta.gov.it 

Album di foto: www.facebook.com/media/set/?

Marialucia Magazzino

E' così difficile descrivere ciò che si sente quando si sente che si esiste veramente, e che l'anima è un'entità reale, che non so quali sono le parole umane con cui possa definirlo.

Fernando Pessoa

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up