Logo
Stampa questa pagina

BANDO RECUPERO PERIFERIE. 194 milioni per far rivivere il nostro territorio

E' stato presentato ieri sera al Castello Episcopio di Grottaglie il Bando per il Recupero delle Periferie, una opportunità in più per lo sviluppo della nostra città, che vedrebbe coinvolte anche le associazioni del territorio che vi hanno manifestato interesse.

Il Bando pubblicato il 27 ottobre scorso, scade inderogabilmente il 30 novembre 2015.

Restano pochi giorni, quindi, per potervi accedere. Gli interventi pensati per alcune zone di Grottaglie che rientrano nei parametri richiesti dal Ministero, sono stati esposti dall'Assessore ai Lavori Pubblici Francesco Donatelli, dall'arch. Mariangela Martellotta e dall'ing. Rotondo. Le zone con maggiore indice di degrado sociale ed edilizio sono il centro storico, la zona della scuola Don Luigi Sturzo, la zona della pineta urbana, l'immobile sito in via San Nicola e le aree sportive, e proprio tutte queste sono state presentate con le eventuali attività economiche e sociali riattivabili per renderli maggiormente vivibili (grazie alla costruzione di strade, piste ciclabili e pedonali, impianti adeguati di illuminazione, rampe per rendere i servizi fruibili alle persone diversamente abili, strutture ludiche per bambini, erba sintetica per i campetti sportivi ecc..).

L'obiettivo principale è coinvolgere più persone possibili nell'eventuale gestione di queste nostre ricchezze del territorio, per cercare di riattivare strutture o servizi da tempo inutilizzabili dalla cittadinanza.

Il bando può essere visionato sul sito http://www.comune.grottaglie.ta.it/09/ alla voce COMUNICAZIONI ALLA CITTADINANZA (Ufficio Affari Generali).

Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.249 del 26 ottobre 2015 con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 15 ottobre 2015, reca "Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate". I progetti ritenuti ammissibili al finanziamento saranno inseriti in un elenco decrescente in base al punteggio ottenuto e a parità di punteggio sarà data priorità agli interventi presentati da un'aggregazione di Comuni e a quelli che costituiscono lotti o parti di interventi già avviati.

La presentazione del progetto dovrà essere formulata con "Domanda d'inserimento nel Piano Nazionale" e dovrà essere spedita tramite PEC entro il 30 novembre 2015.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Progetto realizzato da Cinetyk. Tutti i diritti riservati.