Expo 2015: Casillo Group e Carlos Solito per la Puglia

Venerdì 7 maggio nel Cluster Cereali e Tuberi vi sarà la presentazione del progetto "NEL NOME DEL PADRE, storie di grano e di terra" promosso da Casillo Group (Corato, Bari), azienda primaria italiana nel campo delle semole, grano, farine commestibili, prodotti da forno, in cui saranno illustrati 32 scatti di Carlos Solito i quali racconteranno un viaggio tra colori e luci meridiane sprigionate dall'universo Puglia.

 

Dopo il primo feat avvenuto lo scorso anno in occasione della presentazione newyorkese dello spot pubblicitario "la luce, il vento, la tradizione" si ripresenterà più grintoso che mai il binomio Casillo Group e Carlos Solito, pronti per una nuova esperienza internazionale. Per inaugurare la sua partecipazione a Expo Milano 2015, l'azienda di Corato (Bari), il più grande gruppo agroalimentare del centrosud Italia, main partner dell'official sponsor Expo Farine Varvello, il prossimo 7 maggio, a partire dalle 18.00, nella cornice del Cluster Cereali e Tuberi lancia la mostra fotografica "Petravia, viaggio in Puglia".

Un viaggio nella meravigliosa Puglia colma di colori e luci meridiane, il tutto racchiuso deliziosamente in 32 fotografie la cui forza espressiva, ancora una volta, marca il talento narrativo del photoreporter, viaggiatore, scrittore e filmaker salentino all'ennesimo banco di prova con la sua regione, i luoghi natii, il Mediterraneo.

Una serie di scatti legati a una ricerca che attraversa campagne e paesi per raccontare spazi di geografia, urbe, uomo, dal promontorio del Gargano al Subappennino Dauno, dal Tavoliere alla Murgia e poi giù giù fino al Salento. Un itinerario ideale, percorso appositamente per Casillo Group, il cui filo conduttore è la pietra che l'autore interpreta oltre lo sguardo nelle sue molteplici valenze alle latitudini pugliesi. Un invito alla scoperta della Puglia, proposto con tutti gli ingredienti del must paesaggistico, storico e artistico. Rugginosi affioramenti calcarei, muretti a secco, trulli, masserie, manieri federiciani, le chiese del romanico e del barocco, i bianchi centristorici e chi li popola, sono le suggestioni dal sapore surreale colte dall'obiettivo di Carlos Solito.

"Petravia" è uno dei novanta eventi racchiusi "NEL NOME DEL PADRE, storie di grano e di terra", il grande progetto ideato dallo stesso Carlos Solito il quale racconterà per sei mesi al pubblico internazionale la Puglia come tra i luoghi più unici al mondo. Il progetto è un itinerario, una via, nella pietra di Puglia che, parafrasando lo stesso titolo nella declinazione dialettale, è anche una pietra che vive, si muove, con le luci e le ombre che si avvicendano durante le stagioni. Spazi infiniti e colori della natura dove immergersi e fermarsi, anche tra i suoi abitanti, le loro storie, le tradizioni, i sapori. All'interno di "Petravia" piccole realtà imprenditoriali del sud Italia racconteranno la loro storia per dar lustro all'universo dell'agroalimentare del Bel Paese e quindi del made in Italy. La mostra evento, che verrà presentata 10 volte nell'arco dei sei mesi e al taglio del nastro - venerdì 7 maggio, a partire dalle 18.30 - parteciperà Beniamino Casillo, consigliere d'amministrazione di Casillo Group.

"NEL NOME DEL PADRE, storie di grano e di terra", darà alla luce la programmazione di un ciclo di eventi che contemplano seminari, incontri con gli esperti, cooking show, approfondimenti e momenti di arte, spettacolo, informazione con nomi di spicco della cultura, della ricerca, del giornalismo, dell'economia e dei buoni esempi di piccola imprenditoria italiana. Novanta appuntamenti per un virtuoso made in Italy, di successo, fortemente ancorato ai valori della stessa famiglia Casillo, il cui ciclo prevederà i macro contenitori "Petravia", "A fuoco lento", "I semi del gusto" e infine ma non per ultimo "Per un pugno di terra".

 

Carlos Solito, in dettaglio:

collabora per La Repubblica, Il Messaggero, Rolling Stone, Credere, Bell'Italia, In Viaggio, MarcopoloPartiamo, Viaggi de Il Sole 24 Ore, Traveller, Sport Week de La Gazzetta dello Sport, Oggi, DoveSette e Style de Il Corriere della Sera, Luoghi dell'Infinito dell'Avvenire e altri. Già autore del docufilm "ALL'ANM" - per il mensile Rolling Stone – e del videoclip "Che ci vado a fare a Londra" del nuovo album del rocker italiano Omar Pedrini (Universal Music dis.), per il suo "tachicardico" andirivieni cura per la rivista Vanity Fair il blog di viaggi e incontri umani Tachicardia (http://tachicardia.vanityfair.it).
Insignito di vari riconoscimenti giornalistici e fotografici – tra gli ultimi il Mare Nostrum Awards, il Premio Viaggiautore, il Premio Oliofficina - con la sua fotografia, scrittura e video racconta, tra transumanze creative, un Sud Italia lontano dalle rotte e dalle logiche comuni ai più. Nel 2011 ha esposto a Lecce e a Venezia presso la 54^ Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia nel Padiglione Italia.

Già "scovato" anni fa da Franco Dragone (tra i padri de Le Cirque du Soleil e produttore del suo docufilm Québec, my version nel 2012), Carlos Solito è interpellato anche da enti governativi (come i Ministeri per il Turismo) per documentare le emergenze turistiche dei rispettivi territori. Tra i vari incarichi quello del Québec, della Giordania e, nel 2013, in occasione dell'Anno della Cultura Italiana in USA, quello dell'agenzia NYCGO per raccontare le realtà delle Little Italy tra il Lower Manhattan, Brooklyn e Bronx.

Diversi sono i libri (narrativa, fotografici e guide) pubblicati in Italia e all'estero per White Star, National Geographic, Mondadori, Elliot, Touring Club Italiano, Versante Sud, Giunti, Skira, Rizzoli, Sitcom/Marcopolo, San Paolo/Famiglia CristianaEditoriale Domus, Carsa, Massa, Adda, Besa e altri. Tra gli ultimi libri ci sono "Montagne (Elliot)" curato e scritto insieme a Dacia Maraini, Paolo Rumiz, Maurizio Maggiani, Andrea Bocconi e Andrea Gobetti; "Atlante degli oli italiani" (scritto da Luigi Caricato) di Mondadori e Basilicata, narrazioni di paesaggi (insieme alla Società Geografica Italiana) di Touring Club Italiano per i quali ha curatol'apparato fotografico. La maison d'alta moda Missoni, ha rinnovato il suo interesse verso Carlos Solito continuando a vestirlo e seguirlo nei suoi lavori come interprete dei colori e delle luci del mondo. Anche durante questo lavoro l'autore ha interpretato i colori della sua Puglia in collaborazione con la maison di Sumirago.

Casillo Group, in dettaglio:

è una realtà molitoria di Corato (Bari) avente una capacità di macinazione e movimentazione di oltre 2 milioni di t/annue di grano. Leader mondiale nella trasformazione e commercializzazione del grano duro, Casillo Group investe risorse ed energie in progetti di ricerca ed innovazione necessari al miglioramento di tutti i processi che individuano nel grano duro il ruolo di protagonista indiscusso. L'obiettivo aziendale, fondato sui valori e principi tramandati ai fratelli Casillo dal padre Vincenzo, è orientato alla qualità e sicurezza del prodotto e alla piena soddisfazione del cliente, il tutto perseguitoattraverso l'accurata selezione delle materie prime, i controlli rigorosi in accettazione, in produzione e del prodotto finito e l'automazione dei processi produttivi. L'incremento e la diversificazione nel tempo delle attività di Casillo Group, dal trading alla logistica intermodale fino allo sviluppo di progetti da fonti di energie rinnovabili, ha come fattore distintivo la ricerca e come fattore comune lavalorizzazione del grano duro e del territorio.

Ultima modifica ilSabato, 25 Aprile 2015 17:04
Marialucia Magazzino

E' così difficile descrivere ciò che si sente quando si sente che si esiste veramente, e che l'anima è un'entità reale, che non so quali sono le parole umane con cui possa definirlo.

Fernando Pessoa

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up