Piazze Affari: valori in rosso per le piazze di Grottaglie

Necessità di lavori pubblici costanti, questo è quello che chiede la cittadinanza di Grottaglie. Con tempi d' attesa burocratici infiniti e tempi di realizzazione altrettanto lunghi, c'è il rischio che un' opera terminata a vederla siano i nostri nipoti.

 

D' altronde si sà come funziona. Nei comuni per bene, come di consueto, l'appalto lo vincono gli amici, o gli amici degli amici. Supponiamo per un attimo che Grottaglie sia un paese fuori dal "comune" e che tutto questo non sia mai avvenuto.

 

I soldi pubblici sono stati investiti, il turismo scende e i debiti salgono. Prendiamo in considerazione tre delle nostre "meravigliose piazze"

Piazza San Francesco, la villetta Colombo, la piazza "antistante" il Municipio e la piazza dedicata a Giovanni Paolo II, meglio conosciuta come "la piazzetta oscura" sono un chiaro esempio di errato utlizzo dei soldi pubblici. Ma si potrebbe ancora continuare. Nessuno forse ricorda la tanto rinnomata area alle spalle della chiesa Madonna delle Grazie? Il nuovo ritrovo per grandi e piccini, che a distanza di anni, non appare un luogo del tutto ospitale.

Economisti per gioco, forse, oppure bisognerebbe semplicemente rivedere le priorità. Quale necessità c'era di impiegare del denaro pubblico per la ristrutturazione (disastrosa) di piazza San Francesco? Perchè tanta non curanza nei confronti di uno spazio che dovrebbe rappresentare la città?

E' giusto non fare i conti in tasca a gli altri quando il denaro è quello dei cittadini? Non dovremmo essere solo noi a giudicare. Quando la spazzatura è perfino in casa propria (lo spiazzo accanto al Comune) ci si rende conto che qualcosa deve cambiare a livello di pensiero.

I cittadini non sono esenti, ma il buon grottagliese fa il suo mestiere, i cattivi purtroppo no. Non sarebbe meglio imparare a salvaguardare comunemente il territorio ed i suoi beni? L'ideologia di base dovrebbe seguire un semplice sillogismo: i soldi pubblici sono i soldi dei cittadini, essendo tu un cittadino, a rimetterci soldi sei anche tu!

Come biasimare del resto, in una cittadina a cui non piace fare le cose per bene sarà che i lavori sono stati eseguiti dagli amici degli amici degli amici, tu li conosci?

Ultima modifica ilGiovedì, 25 Settembre 2014 06:53
Davide Bromo

Ho visto un posto riservato ai sognatori, non ho in mente qualcosa di concreto, ho solo parole da spendere e immagini con cui giocare. Non mi interessa la realtà, vivo per viverre, chiudo gli occhi per immaginare.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up