Bagni pubblici o luoghi pubblici? In evidenza

Quando scappa, scappa! certo è che negli ultimi tempi, il degrado in città in stile pellicola cinematografica è sempre più evidente, assaltata da blatte e inciviltà di ogni tipo. Le continue mostre e eventi culturali tipici nutrono le menti di molti cittadini e visitatori, ma evidentemente il processo per aiutare al corretto utilizzo delle strutture pubbliche è ben altra cosa. Che nessuno si scandalizzi allora se a qualsiasi orario, che sia giorno o notte, è possibile ammirare le lunghissime code per utilizzare i bagni pubblici della nostra bellissima città. Ovviamente, è il caso di chiudere qui lo scherzo, le strutture pubbliche sono aperte e non scrivo le condizioni(facilmente deducibili), tuttavia credo sia giusto affermare che la maggior parte di esse sia inutilizzabile per vari motivi. Esempio lampante è la struttura situata in Piazza Ciro Cafforio, ormai a tutti ben nota. Sembrerebbe essere questo il problema, in parte lo è, ma nella maggior parte il problema è nelle persone che utilizzano qualsiasi location della città per liberare la loro vescica e non solo, lasciando ben visibili i loro maleodoranti ricordini. Si potrebbe pensare anche che siano solo animali randagi, ma fidatevi non sarò certo il primo ad averne visto uno camminare su due zampe. Sicuramente è una situazione, che colpisce, peggiorando già il degrado evidenziato nella nostra città,  porto attivo nel settore turistico e ristorativo, oltre che essere a tutti gli effetti un segno di inciviltà. Ci auguriamo tutti insieme di non aver mai bisogno di un bagno fuori dalle nostre abitazioni, ma se dovesse verificarsi ricordo a tutti che esistono vari locali(bar,pizzerie, ecc.) aventi bagno pubblico, secondo disposizione di legge. Non c'è altro da dire, tranne che ricordatevi per buona educazione di tirare lo scarico! 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up