Piazza San Francesco deturpata dai writer

Queste manifestazioni di "arte moderna" lasciano segni indelebili nell'aspetto della nostra città e molto spesso non valorizzano quello che in fondo dovrebbe essere una forma di espressione.

Notiamo come nelle nostre vie siano frequenti scritte e simboli, con i significati più diversi, che lasciano quasi sempre stupiti gli osservatori: chi li pensa come scempi che imbrattano i muri e chi li vede come modo per sfogare la propria ira nei confronti dei costumi della società. Il problema si pone quando questi tipi di espressioni vanno a deturpare aree, edifici e mura private o pubbliche.
Queste magnifiche opere d'arte appartengono a famosi, purtroppo sconosciuti artisti. È possibile ammirare codeste opere gratuitamente, 24h su 24 (salvo imprevisti interventi comunali) presso la rinomata piazza S. Francesco de Geronimo, di recente costruzione, e la scala adiacente che la congiunge al "Quartiere dell Ceramiche".
Sfortunatamente, a seguito di concorso con registrazione di telecamera di sorveglianza non funzionante, non sarà possibile premiare i grandi maestri d'arte.

Ciro Piergianni

Un giornale deve riconoscere la verità ovunque essa sia e occuparsi non solo di come stanno le cose, ma di come dovrebbero essere.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up