Grandi nomi per il 1° Maggio di Taranto In evidenza

Quest'anno il 1 Maggio di Taranto porrà l'attenzione sulle potenzialità del nostro territorio e sulle prospettive di sviluppo non inquinanti:"Futuro? ...Ma quale futuro?!". È la domanda che viene rivolta a stessi ed ai concittadini. Un invito a ridisegnare il futuro di Taranto tenendo conto di quei diritti pretesi in egual misura: salute, lavoro, cultura e ambiente.
L'evento del 1° maggio inizierà alle ore 9. La mattinata sarà riempita da un convegno al quale prenderanno parte diverse realtà associative italiane in lotta per motivazioni simili a quelle sposate dal Comitato.
Ci sarà uno spazio dedicato alla conclusione del concorso scuole. Un modo per coinvolgere gli studenti di Taranto e provincia che sino al 20 aprile potranno inviare la loro idea di futuro per questa città attraverso una foto, un filmato, un dipinto, una poesia, un racconto o altro.
Un altro progetto lanciato per far sì che questo 1° maggio sia vissuto in prima persona, da un sempre maggior numero di persone, è la possibilità di inviare, sempre entro il 20 aprile, i propri video aventi come tema la città di Taranto. Gli stessi saranno proiettati dal pomeriggio intervallando le esibizioni musicali.
Dal primo pomeriggio si partirà con la musica. Come lo scorso anno ci sarà spazio per tanti emergenti locali selezionati tra centinaia di richieste di adesione ricevute sino allo scorso 10 aprile. Diversi sono gli artisti di caratura nazionale che hanno aderito a questa iniziativa, grandi nomi che si aggiungono ai già annunciati Afterhours. Primo su tutti Caparezza, ma anche Tre Allegri Ragazzi Morti, Sud Sound System, Paola Turci, Diodato, Mama Marjas, Fido Guido, Gmac Ciylock da Kingston e tanti altri.

Ultima modifica ilMercoledì, 16 Aprile 2014 11:54
Gabriele Palumbo

"Non sono quasi mai serio, e sono sempre troppo serio. Troppo profondo, troppo superficiale. Troppo sensibile, troppo freddo di cuore. Io sono come un insieme di paradossi." — Ferdinand de Saussure

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up