Questa sera da Montreal allo Zoelogic: Blood and Glass

Dopo il secondo appuntamento di ieri con la rassegna Singerfood, accompagnato dalla musica di A Copy For Collapse, lo Zoelogic di Grottaglie continua questa sera con un altro ospite internazionale: Blood and Glass.


Lisa Moore è frontgirl trasformista e poliedrica di questo progetto proveniente da Montreal. La Moore utilizza crochet, pedali, tastiere e campionatori per innescare stati sognanti e lisergici nella mente e nelle ossa di chi ascolta, anzi, di chi assiste alla performance dal vivo. Sì perché non è solo un concerto, ma una vera e propria performance, una commistione di musica e teatro, un gioco di carte e tarocchi. La sua narrazione poetica vi condurrà in un viaggio surreale verso l'altro lato dello specchio, verso l'altra metà della luna. Questo è quello che chiamano "avante guarde dream pop", con elementi di sperimentazione, post punk ed elettronica. Ma dentro, l'ascoltatore attento, chiudendo gli occhi, può assaggiare un po' di Philip Glass, Bjork, Steve Reich, Cindy Lauper e Patti Smith.

Gabriele Palumbo

"Non sono quasi mai serio, e sono sempre troppo serio. Troppo profondo, troppo superficiale. Troppo sensibile, troppo freddo di cuore. Io sono come un insieme di paradossi." — Ferdinand de Saussure

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up