Raggiunti più di 100 aspiranti Masterprof d'Italia

Giunte oltre 100 segnalazioni (115 per l'esattezza) di docenti extra-ordinari, per quanto concerne il progetto "MasterProf - No ordinary teachers", una sorta di "caccia" ai docenti italiani extra-ordinari il cui lavoro svolto efficacemente rappresenta uno spiraglio di innovazione per tutti gli alunni, condotto dagli studenti della della 3°A dell'Istituto Galilei-Costa di Lecce.

Mentre la scuola è in pausa e non ci sono lezioni, le piccole start up imprenditoriali non si fermano affatto, ed è così per gli studenti dell'Istituto "Galilei - Costa" di Lecce che, da casa o sotto l'ombrellone, continuano ad essere attivi e a produrre servizi. Vale per "SmartSiti", la giovanissima start up con cui quattro ragazzi realizzano e vendono siti web, vale per "SKS", una carta sconti per giovani, vale per "LandWear", t-shirt che promuovono il territorio e vale anche per "MasterProf - No ordinary teachers", il sito / servizio con l'obiettivo di accendere i riflettori sulla "professione docente" in Italia, con l'intento di ri-valorizzarla, restituendole il prestigio e l'importanza che merita.

A fine aprile gli studenti della 3°A della scuola, seguiti e coordinati dai docenti Elisabetta D'Errico e Daniele Manni, annunciarono alla stampa e al grande pubblico la creazione e la pubblicazione sul web del progetto "MasterProf", una sorta di "caccia" ai docenti italiani extra-ordinari, con l'intento di scovare, in ogni regione d'Italia, tutti quei docenti fuoriclasse che, in classe, fanno la differenza, apportano innovazione e aprono le giovani menti verso confini che vanno ben oltre l'aula e la concezione classica della didattica.

La caccia ha dato i suoi primi frutti; ad oggi sono giunte 115 segnalazioni di docenti extra-ordinari, insegnanti che lavorano nel silenzio delle loro aule, in ogni ordine di scuola, dalle materne alle superiori, e in ogni ragione d'Italia. Gli oltre 100 insegnanti, segnalati da studenti (attuali o ex), da colleghi, da dirigenti, da amici e da parenti, possono essere visualizzati all'interno del sito ufficiale del progetto (www.masterprof.it), in ordine alfabetico, in ordine geografico (regione per regione) ed in base all'ordine scolastico.

Non mancano i due docenti finalisti al Premio Nobel per l'Insegnamento e non mancano gli insegnanti che negli ultimi anni sono stati premiati quale "Migliore docente dell'anno" dall'associazione ANP.

Passo successivo sarà la pubblicazione di tutte le meravigliose storie di questi MasterProf, così che il loro operato possa uscire allo scoperto ed essere letto, conosciuto ed apprezzato da tutti. Infatti, gli studenti sono in costante comunicazione via mail con i docenti segnalati per chiedere loro di raccontare quello che succede tra i banchi.

MasterProf ha tratto ispirazione dal Global Teacher Prize, detto anche Premio Nobel per l'Insegnamento, apportando però alcune modifiche; infatti MasteProf non è una competizione, non vi sono giurie, scadenze, finalisti e vincitori; valgono e verranno pubblicate tutte le storie che i ragazzi riusciranno ad individuare.

Sul sito del progetto (www.masterprof.it) c'è sia la possibilità di effettuare delle segnalazioni (da parte di studenti, dirigenti, colleghi, amici, parenti) che di autoproporsi. Tra le caratteristiche ricercate vi sono, tra le altre, metodi e pratiche innovative, riconoscimenti professionali, contributo nell'aprire le menti, nell'educare cittadini globali, nel rendere la docenza accessibile, nel coinvolgere il territorio.

«Abbiamo letto le storie dei 50 finalisti al Global Teacher Prize – raccontarono i ragazzi quando annunciarono la nascita di MasterProf – e ne siamo rimasti affascinati. Da lì è partita l'idea di dare la caccia a tutti super-docenti italiani, così da poter raccontare le loro storie e farli conoscere a tutti. L'obiettivo che speriamo di raggiungere con questa nostra start up è duplice, da un lato vorremmo far sentire gratificati tutti quegli insegnanti speciali che ci mettono l'anima nel loro lavoro e, dall'altro, vorremmo poter stimolare altri docenti a prendere ispirazione e, magari, modificare ed innovare il loro modo di fare scuola. Abbiamo pubblicato il nostro sito e iniziano ad arrivare le segnalazioni, stiamo chiedendo a tutti, studenti, presidi, docenti, parenti e amici di indicarci casi di insegnanti speciali. Chissà se un giorno il Ministero o i dirigenti non decideranno di utilizzare MasterProf per conoscere e premiare i docenti più meritevoli! Stiamo anche cercando degli sponsors, a cui può piacere il nostro lavoro e che possono essere interessati a sostenerci in cambio di visibilità»

Ultima modifica ilMartedì, 04 Agosto 2015 19:34
Marialucia Magazzino

E' così difficile descrivere ciò che si sente quando si sente che si esiste veramente, e che l'anima è un'entità reale, che non so quali sono le parole umane con cui possa definirlo.

Fernando Pessoa

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up