Tre donne vincono il 2° Concorso "Festival musicale Città delle ceramiche"

Sono donne le tre vincitrici assolute del 2° Concorso Internazionale "Festival Musicale Città delle Ceramiche", tenutosi a Grottaglie dal 10 al 15 aprile scorso. Al primo posto si è classificata la violinista Cristina Ciura, seguita al secondo posto dal soprano Paola Leoci e dalla pianista Erica Sette, classificatasi terza.


Nomi di spicco hanno decretato il nome delle tre vincitrici. A presiedere la giuria, infatti, Michele Marvulli - pianista concertista, direttore d'orchestra, compositore, direttore dei conservatori di Cosenza e Pesaro. Con lui in giuria: Maurizio Lomartire - violista, violinista, direttore d'orchestra, compositore, docente presso il Conservatorio "Piccinni" di Bari, Giuseppe Scarati - tubista concertista, tuba dell'Orchestra della Magna Grecia, docente presso il Conservatorio "Piccinni"di Bari, Luigi Di Fino - clarinettista concertista, docente presso il conservatorio "Paisiello" di Taranto, Angela Massafra - soprano, Giuseppe Di Nucci - pianista concertista, docente presso il conservatorio "Schipa" di Lecce, Paolo Cuccaro - pianista concertista, docente presso il conservatorio "Paisiello" di Taranto, direttore artistico dell'associazione musicale "Domenico Savino".
Il concorso, organizzato e promosso dall'associazione musicale "Domenico Savino", con la direzione artistica dei Maestri Paolo Cuccaro, Pierpaolo De Padova e Giuseppe Riccio, ha ricevuto il patrocinio del Comune di Grottaglie.
300 i partecipanti al concorso, articolatosi in 10 sezioni: pianoforte, fiati, archi, fisarmonica, chitarra, percussioni, arpa, ensemble e musica da camera, canto lirico, canto leggero e jazz.
Anche quest'anno è stato riproposto il binomio Concorso-Festival musicale città delle ceramiche. Le tre vincitrici, infatti, si esibiranno all'interno del Festival musicale città delle ceramiche, che si svolgerà a Grottaglie fra la fine di luglio e gli inizi di agosto.
Tutti i vincitori, inoltre, hanno ricevuto in premio borse di studio in denaro, un tablet, targhe ed altri riconoscimenti.

«Come lo scorso anno – hanno dichiarato i tre direttori artistici – abbiamo avuto una grande partecipazione di musicisti italiani e stranieri. E come per la prima edizione, anche questa ha visto alternarsi sul palco artisti di un livello straordinario, impegnati in una gara molto combattuta. Occasioni come queste sono un canale per promuovere e divulgare la cultura musicale, incoraggiando i giovani allo studio della musica e sostenendo i ragazzi nell'intraprendere una carriera professionale e concertistica».

«Vorremmo ringraziare – hanno concluso Cuccaro, De Padova e Riccio – tutti i docenti che in questa settimana si sono alternati, con correttezza e professionalità, nelle commissioni delle varie sezioni».

Il concorso internazionale "Festival musicale città delle ceramiche" tornerà il prossimo anno per la sua terza edizione.

Gabriele Palumbo

"Non sono quasi mai serio, e sono sempre troppo serio. Troppo profondo, troppo superficiale. Troppo sensibile, troppo freddo di cuore. Io sono come un insieme di paradossi." — Ferdinand de Saussure

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up