Teatro Jonico Salentino: Son morto e non m'ero accorto!

La Compagnia del Teatro Jonico Salentino viene candidata al 1° Premio Nazionale del Teatro con la commedia di Valerio Manisi "Son morto e non m'ero accorto!".

 

Un grande privilegio e onore per il giovane drammaturgo grottagliese che riesce oggi ad ottenere ottimi risultati di critica e pubblico con questa sua nuova opera di successo.

Uno spettacolo dalla trama avvincente: Che cosa succede quando "la legge" si spende in un errore?

Andrea Vastaso e Giosuè Brigadiere sono buoni amici. Di tutto hanno condiviso nella vita... compreso un equivoco: essere scambiati per rapinatori.
Una vecchia Fiat 500, infatti, di proprietà della giovane Rachele, sorella di Giosuè, viene rubata da sotto casa, dove i due vivono insieme alla sorella maggiore, Giuditta... sorella che questi considerano come "madre", per via della prematura morte dei veri genitori, avvenuta durante la seconda guerra. Diversi sono i dettagli, raccolti durante le indagini, che creeranno la presunta colpevolezza dei due amici. Particolare decisivo, sarà in fine, una ferita che Giosuè riporterà sul piede, analoga a quella che il reale rapinatore s'è procurato ricevendo un colpo di pistola durante la fuga.

Tra decine di tribolazioni, equivoci, scambi di persona e incomprensioni, i due amici finiranno per passare tre anni della loro vita in carcere, lontani dalle proprie case, dal proprio lavoro, dalle proprie famiglie e... dai propri figli.

La commedia è scritta in lingua corrente, ambientata in Puglia. I due atti si differenziano per l'intensità emozionale, dati dai colori della scenografia, ma soprattutto dalla carica emotiva espressa dagli attori e del regista Valerio Manisi. La sua attenzione ai particolari è palese per tutto l'intero spettacolo. Il suo è un modo di scrivere nuovo, legato alla tradizione popolare dalla quale attinge per descrivere i suoi personaggi e le vicende, ma estrapola un modo di fare Teatro innovativo, dove le situazioni politiche e religiose si mescolano, legate però da un unico filo conduttore: quello della verità.

L'opera vanta la partecipazione degli allievi del Laboratorio Teatrale diretto dallo stesso Manisi.

Lo spettacolo si terrà sabato 24 gennaio 2015 alle ore 20.00 (sipario ore 20.30) presso l' Auditorium V.Crisigiovanni - Scuola Media G.Pascoli in San Giorgio Jonico. Il costo del biglietto sarà di 3€ (prenotazione gradita per disponibilità di posti limitata)

 

Davide Bromo

Ho visto un posto riservato ai sognatori, non ho in mente qualcosa di concreto, ho solo parole da spendere e immagini con cui giocare. Non mi interessa la realtà, vivo per viverre, chiudo gli occhi per immaginare.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up