Salento libri: in arrivo due presentazioni imperdibili

Sabato 20 Dicembre alle ore 19.00 sarà presentata la seconda edizione rivista e ampliata del libro "Monteruga. Frammenti di memoria" di Adriana Diso, che si svolgerà presso le Cantine San Pancrazio in San Pancrazio Salentino (Br), mentre martedì 22 Dicembre presso le Scuderie di Palazzo Gallone di Tricase alle ore 18:30  ci sarà la presentazione/spettacolo del libro "Chiamata a carico" di Vito Panico.

 

Il volume di Adriana Diso racconta del borgo di Monteruga durante il ventennio fascista, un piccolo puntino nelle campagne di Veglie (Le), che volgono dolcemente verso il Mar Jonio. La scrittrice si trasferirà qui sin dai primi sui anni di vita e continuerà a viverci fino al suo matrimonio.

Adriana c'era: a scuola, con il suo grembiulino nero, sul vicino "monte" a guardare il tramonto, nella sua casa, diventata tanto fredda dopo la morte della mamma. Adriana ci è rimasta: ha visto fiorire il giardino tra le mani della mamma "nuova", ha ricamato il suo corredo con le amiche, ha sposato il suo Biagio lì, nella chiesa, ma come tanti hanno precedentemente fatto, anch'essa si trasferità altrove, lasciandosi alle spalle il piccolo borgo di Monteruga che successivamente ritroverà attraverso la scrittura di questo suo libro.

Attualmente la scrittrice vive a San Pancrazio Salentino (Br) dove abita con la sua famiglia e dove presenterà il suo libro che non ha mai immaginato di scrivere ma che poi con semplicità e cardore, lo ha fatto.

Il volume di Vito Panico, sua prima pubblicazione, contiene una serie di poesie dello scrittore che come suggerisce egli stesso, hanno bisogno d'esser lette accompagnate da un bicchiere di vino rosso e, come il vino, scorrerà piacevolmente dal cuore alla pancia, dalla testa alle dita. 

Un verseggiare libero da schemi, che dapprima si agita, poi cerca e trova posto in espressioni di carezzevole ironia, raffinate citazioni e un-mal-celato attaccamento a un roccioso sud. Il libro è il primo della collana di poesia Plié.

L'autore classe 1982, insegna inglese part time e si occupa di teatro, anche questo part time. Ha vissuto a lungo in Irlanda, ha avuto un paio di lavori ed è stato costretto collaboratore di James Joyce. Attualmente insegna inglese a Latina. 

Ultima modifica ilGiovedì, 18 Dicembre 2014 09:42
Marialucia Magazzino

E' così difficile descrivere ciò che si sente quando si sente che si esiste veramente, e che l'anima è un'entità reale, che non so quali sono le parole umane con cui possa definirlo.

Fernando Pessoa

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up