Il Chitarrista Michele Santoro al Castello Spagnolo di Taranto

Michele Santoro, come lui stesso si definisce, è un Chitarrista.
Dopo l'indirizzo musicale presso la Scuola Media "Pignatelli" è entrato all'Istituto Musicale "G. Paisiello" all'interno della classe del Maestro Pino Forresu, virtuoso della chitarra che vanta collaborazioni di fama mondiale, la sua carriera concertistica ha fortemente influito sull'evoluzione della chitarra quale strumento protagonista della musica del Novecento.


Conseguito il diploma accademico in chitarra del Primo Livello affrontando otto anni del vecchio ordinamento ha scelto di passare al nuovo dove ha trascorso altri tre anni, studiando nuove materie e approfondendone di vecchie. Ora frequenta la prima annualità del Secondo Livello ove si sta specializzando nella chitarra in concerto dal Rinascimento al Contemporaneo.
La sua ricca formazione è arricchita da numerosi master e corsi di perfezionamento con insegnanti e chitarristi stimati sia in Italia che all'estero.
La sua abilità non è solo teorica. Oltre 200 i concerti in cui si è esibito nel quale ha dimostrato di saper affrontare ogni genere musicale e in ogni situazione. Vanta collaborazioni importanti, partecipazioni a numerosi concorsi, festival nazionali e internazionali in cui si è sempre distinto e una capacità di improvvisazione in cui è evidente la sua sintonia con il linguaggio musicale.
Ha insegnato a Taranto presso la Scuola Elementare "Basile-Europa" e tutt'ora insegna a Lizzano presso l'associazione "Arcadia" e a Taranto presso "L'Ateneo della Chitarra".
I suoi accordi sono stati eseguiti da solista, in duo, all'interno di importanti formazioni da camera e come accompagnamento di spettacoli teatrali e letture di poeti e scrittori.
Martedì 29 si esibirà in veste da solista al Castello Spagnolo di Taranto (Strada statale per Martina Franca, uscita dopo l'ospedale nord) alle ore 21. Eseguirà musiche di Joaquin Turina, Heitor Villa-Lobos, Federico Moreno-Torroba e Pino Forresu. "Sarà una serata ricca di emozioni, ricca di sfumature timbriche e musicali, una serata che abbraccerà tanti paesi."
Michele Santoro è un "chitarrista senza plettro", un compositore, un compositore capace di scrivere musica per ogni strumento e di fare musica nel vero senso della parola. Tra il polpastrello e le corda vi è una grande tecnica e una grande varietà di stili.
"Già quando ero piccolo accendevo la radio, prendevo la chitarra e improvvisavo sugli accordi per accompagnare la canzone."

Ultima modifica ilDomenica, 27 Luglio 2014 16:03
Gabriele Palumbo

"Non sono quasi mai serio, e sono sempre troppo serio. Troppo profondo, troppo superficiale. Troppo sensibile, troppo freddo di cuore. Io sono come un insieme di paradossi." — Ferdinand de Saussure

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up