Pd: progetti per il centro storico

Dopo l'incontro sul Jobs act e l'iniziativa sul decreto Salva Ilva, si è concluso con l'assemblea pubblica sulle problematiche inerenti il centro storico cittadino il ciclo di tre appuntamenti organizzati dal Pd di Grottaglie nel mese di febbraio.
Con l'ultimo appuntamento la nuova segreteria del partito ha voluto evidenziare la volontà di procedere il proprio cammino politico all'insegna del confronto diretto con la cittadinanza. E’ quanto ha dichiarato la segreteria del PD. Per discutere di centro storico erano presenti l'ex assessore ai Lavori Pubblici – ora consiglire comunale del Pd – Francesco Donatelli, l'attuale assessore ai Lavori Pubblici Alfonso Annicchiarico, il sindaco di Grottaglie Ciro Alabrese, il segretario del Pd Paolo Annicchiarico e il componente del direttivo del partito, nonché abitante del centro storico, Concetta Magazzino.
Numerosi i cittadini che hanno partecipato all'evento e che hanno contribuito portando all'attenzione degli amministratori i problemi che vivono gli abitanti del centro storico, ma soprattutto proposte utili al miglioramento della vita al suo interno.
Ad alcune proposte, il sindaco Alabrese e l'assessore Annicchiarico hanno risposto elencando gli interventi che verranno messi in atto nel giro di pochi mesi.
In primis il progetto ZTL – Zona a Traffico Limitato – che dovrebbe partire a breve. Essendo già stato aggiudicato l'appalto per la fornitura delle telecamere necessarie per la video sorveglianza, sarà infatti presto possibile limitare e controllare il traffico nel centro storico, attraverso l'attuazione di un regolamento già stilato e che il Pd e l'Amministrazione discuteranno ed eventualmente modificheranno durante alcuni momenti di confronto con l'intera cittadinanza.
Altra problematica è quella relativa alla presenza di cassonetti che verranno presto eliminati, grazie all'avvio entro la fine dell'anno della raccolta differenziata porta a porta.
Il sindaco, ha anche evidenziato di non aver mai osteggiato l'ipotesi di alloggiare alcune classi del Liceo Moscati presso la ex pretura, tanto è vero che i tecnici della Provincia hanno fatto sapere che l'ipotesi è praticabile e che all'interno della ex pretura potranno presto essere spostate dalle 6 alle 8 classi. In questo modo sis rivitalizzerebbe il centro storico.
L'assessore Annicchiarico ha poi confermato che entro un anno si dovrebbe partire con il rifacimento delle strade. La posticipazione dell'intervento è tata dovuta ai lavori di rifacimento dei tronchi fognanti da parte dell'AqP, che dovrebbero terminare proprio entro l'inizio del prossimo anno.
Fondamentale per migliorare le condizione del centro storico sarà l'intercettazione di fondi europei.
Siamo convinti – ha detto in conclusione il segretario Annicchiarico – che momenti come quello del confronto diretto con la cittadinanza, siano lo strumento migliore attraverso il quale raccogliere gli stimoli e le riflessioni che servono a risolvere i problemi e a migliorare le condizioni di vivibilità della nostra città. Il compito del nostro partito sarà da una parte quello di farci promotori di discussioni allargate a tutti i cittadini, alle forze politiche, ai movimenti, alle associazioni e ai comitati, dall'atro quella di verificare e, qualora ce ne fosse bisogno, incalzare l'amministrazione affinché mantenga gli impegni presi. Comprendiamo bene la sfiducia che, soprattutto in momenti di crisi come questo, i cittadini hanno maturato nei confronti della politica e delle istituzioni, ma se riusciremo ad intraprendere un percorso di collaborazione, in cui ciascuno svolge il proprio ruolo in modo leale e scevro da ogni pregiudizio, credo che i risultati non potranno mancare”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up