Il PD Grottaglie analizza il voto del 5 giugno

Nella serata dell'8 giugno 2016, si è riunito il coordinamento cittadino del Partito Democratico di Grottaglie per analizzare il voto del 5 giugno scorso e per decidere le azioni politiche da mettere in atto nei prossimi mesi.

 

Il segretario cittadino Paolo Annicchiarico, ha rimesso il mandato nelle mani del coordinamento cittadino, che ha deciso di confermargli la fiducia, reputando l'intero gruppo dirigente responsabile del risultato elettorale e respingendo la logica del capro espiatorio.

"Da questo ultimo dato, si riparte. - si afferma nel comunicato del coordinamento - È necessario riprendere il cammino valorizzando le risorse ed i punti di forza, a cominciare dalle persone che si sono avvicinate alla politica per la prima volta durante questa competizione elettorale, candidandosi nella nostra lista, e risolvendo le criticità, a partire dalla richiesta di comportamento leale e dal senso di appartenenza che deve contraddistinguere ogni dirigente del nostro partito.

Indubbiamente le ragioni di questa sconfitta sono da individuare nel governo della città che in questi ultimi anni ha prodotto risultati ad di sotto delle aspettative dei cittadini, non solo per ragioni di difficoltà di contesto, ma anche per la mancanza di coraggio e di adeguata reazione alle difficoltà oggettive. Parte di questa responsabilità ricade sulle spalle del Partito per non aver assunto le decisioni necessarie per porvi rimedio.

Ma anche una campagna elettorale durante la quale, per errori di impostazione di comunicazione e di contenuti, la coalizione ed il candidato sindaco non sono riusciti ad intercettare adeguatamente le istanze dei cittadini. Il mancato concretizzarsi dei valori aggiunti ne sono la conferma più lampante.

Ringraziamo i cittadini elettori che hanno consentito al Partito di conseguire un risultato di tutto rispetto, grazie al quale il PD si conferma primo partito cittadino. I 2.585 voti, infatti, avrebbero consentito l'elezione di 4 consiglieri comunale, ma per effetto della legge elettorale che prevede l'ingresso nella massima assise cittadina del candidato sindaco, il gruppo consigliare del Partito Democratico sarà composto da 3 consiglieri: Francesco Donatelli, Aurelio Marangella e Massimo Serio. A loro va l'augurio di buon lavoro di tutto il partito.

Con il gruppo consiliare del PD porteremo avanti un'opposizione ferma, ma costruttiva e collaborativa, dentro e fuori dal consiglio comunale. Non ci faremo prendere dalla tentazione di assumere quegli atteggiamenti populisti che hanno contraddistinto le opposizioni in questi anni e per tanto non faremo mancare il nostro sostegno quando saranno in gioco gli interessi della nostra città, ma ci opporremo con tutti gli strumenti necessari qualora la politica amministrativa portata avanti dalla nuova giunta e dal nuovo sindaco, rischierà di apportare danni alla nostra comunità.

Rispetto al ballottaggio  - conclude il coordinamento - escludiamo qualunque forma di accordo con i soggetti politici rimasti in campo, ma invitiamo comunque tutti i simpatizzanti e gli elettori del Partito Democratico a recarsi alle urne e chiediamo loro di non sostenere le destre perché, ancora oggi, si dimostrano inadeguate al governo della città".

Ultima modifica ilGiovedì, 09 Giugno 2016 12:58
Cinzia Marangella

"Sometimes you just need to look at things from a little different perspective and you will see the world through new eyes.

A volte hai solo bisogno di guardare le cose da una prospettiva un po' diversa e vedrai il mondo con occhi nuovi"

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up