Santoro: “Ricostruiamo insieme Grottaglie. Dateci questa possibilità"

Apertura col botto per il candidato sindaco del centrodestra e delle liste civiche a Grottaglie. Ieri sera una affollata piazza Principe di Piemonte ha fatto da sfondo al primo comizio ufficiale di questa campagna elettorale. 40 minuti precisi di considerazioni, programmi ed espressioni della volontà e della voglia di fare, di agire e di rimettere in piedi, fin da subito, una città messa al tappeto da 23 anni targati centrosinistra.

 

"Rimettere le cose al loro posto. Quello giusto. Risolvere i problemi. Quelli piccoli e quelli grandi. Ridare vita alla città, ossigeno ai grottagliesi e farli tornare ad essere fieri della loro città. La nostra. Insieme a loro costruirò una nuova Grottaglie." Ha dichiarato sul palco Michele Santoro.

Interessanti gli spunti promossi dall'on. Latronico, deputato di COR, presente a sostegno del candidato del centrodestra e delle liste civiche. La logistica, l'interscambio modale la famiglia le azioni su cui intervenire sul nostro territorio.

Durante il comizio spazio anche ai rappresentanti di Forza Italia, Ciro Gianfreda e Pino Conte che hanno indicato le principali azioni da compiere, Orazio Antonazzo per Fratelli d'Italia che definito Grottaglie ferita dal centrosinistra, Michele Mirelli e Davide Chiovara per COR che hanno invitato i cittadini grottagliesi a mandare a casa chi ha ridotto la città in queste condizioni.

Ad aprire la serata l'invito al voto di Maria Santoro, figlia di Michele. Per la seconda volta sul palco. Un intervento schietto, deciso e fermo il suo. Contro chi ha governato Grottaglie e contri chi sogna di farlo sostenuto da un calderone di simboli, partiti e movimenti. Un intervento fatto di programmi, di situazioni da risolvere e di soluzioni da valutare. Senza fronzoli, giri di parole o sotterfugi. Tutto alla luce del sole.

"Non ho mai avuto la possibilità di fare il sindaco per la nostra città: chiedo questa possibilità. Mettetemi alla prova. Metteteci alla prova. Il mio impegno, in questi anni sempre all'opposizione, merita una chance. Quella che chiedo. Sarò un Sindaco del popolo. Dei cittadini. Della città." Ha concluso Santoro.

Carmelo Antonazzo

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up