Rifondazione Comunista appoggia D'Alò per una città laica

"Grottaglie non è un isola felice".

"Chi vive e lavora nella nostra città si è reso conto del lento, ma inesorabile abbandono delle politiche sociali, culturali e ambientali da parte dell'attuale amministrazione comunale. A causa di una politica amministrativa sempre più chiusa in se stessa, l'amministrazione Alabrese è rimasta sorda all'ascolto dei bisogni diffusi, della sofferenza, ma anche dei tanti fermenti economici, sociali e culturali, che cercano di affacciarsi e di contribuire alla vita della nostra città. Nonostante questo un altro mondo fatto di persone di ogni età e di libere associazioni ha continuato a crescere, ponendo al centro dei propri obietti politici la cura dei beni comuni, del territorio e la centralità del benessere collettivo.

Sosteniamo apertamente convintamente la candidatura sindaco per le primarie di "GrottaglieOn" di Ciro D'Alò, perché in tutti questi anni, e soprattutto nell'esperienza da consigliere comunale, ha rappresentato una alternativa concreta per chi sogna un futuro diverso e migliore per Grottaglie.

In questi anni non è mai mancato il supporto di Ciro D'Alò nel territorio al fianco dei movimenti grandi e piccoli. Una presenza concreta nelle vertenze conflittuali sui temi dei servizi, della casa, dell'ambiente, del lavoro, dei diritti.

Come Rifondazione Comunista, insieme a Ciro D'Alò, vogliamo costruire una città democratica e partecipata, accogliente e includente, laica e giusta, sostenibile e generosa, culturalmente aperta e creativa, che non lasci svuotare di senso le istituzioni democratiche. Una Grottaglie dove a decidere non siano i poteri forti, ma i quartieri, le comunità e chi ci vive davvero.

Con Ciro D'Alò sindaco, vogliamo guardare al futuro assumendo come prospettiva privilegiata quella di coloro che più sono a rischio di esclusione sociale, per trasformare la città in un luogo di incontro tra culture diverse e per offrire quelle risposte alla crisi che l'Amministrazione Alabrese non ha saputo o voluto dare. Solo con Ciro D'Alò sindaco, possiamo porre la cooperazione, la solidarietà, la democrazia dal basso e un rinnovato welfare municipale come principi fondanti di un nuovo "comune".

Per creare questo, però, è necessario il contributo di ciascuno. È possibile oggi, a Grottaglie, voltare pagina rispetto al passato anche attraverso l'appuntamento elettorale? A questa domanda possiamo rispondere solo in forma collettiva, mettendoci in gioco tutte e tutti, senza certezze e paracaduti, ma forti della nostra libertà, della nostra indipendenza e soprattutto della nostra diversità rispetto a chi oggi gestisce la città, sostenendo senza se e senza ma, alle primarie di "GrottaglieOn", la candidatura a sindaco di Ciro D'Alò".

Da nota stampa del Circolo Prc "Antonio Gramsci" di Grottaglie

Partito della Rifondazione Comunista - Federazione di Taranto

Ultima modifica ilDomenica, 13 Marzo 2016 21:55
Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up