Ospedale "San Marco": il PD sul piede di guerra

Il Piano di Riordino Ospedaliero della Regione Puglia presentato l'altro ieri nella Commissione Regionale competente è certamente da respingere con forza.

E' un piano sbagliato e per molti versi contraddittorio e pieno di incongruenze in punti basilari.

Molti dati contenuti nel Piano sono il frutto di scelte opinabili compiute dai Direttori Generali delle ASL, scelte che non tengono conto delle reali esigenze del territorio, scelte il più delle volte compiute a tavolino come è il caso della ASL di Taranto.

Per quanto ci riguarda, e parliamo del destino dell'Ospedale San Marco di Grottaglie, che secondo il Piano di Riordino presentato dal Direttore del Dipartimento Regionale Promozione della Salute, Giovanni Gorgoni, è destinato a diventare Presidio Territoriale Assistenziale (PTA), le contraddizioni sono lampanti.

Si vuole chiudere il Punto Nascita quando nel corso del 2014 e 2015 si è registrata una media di 600 parti annui, mentre si vorrebbero mantenere in vita punti nascita di altri Ospedali della provincia di Lecce che non arrivano a 400 parti annui.

Si vuole chiudere il Pronto Soccorso che fino ad oggi ha registrato oltre 21000 accessi per magari intasare il già intasato Pronto Soccorso di Taranto.

Questo solo per fare qualche esempio.

Sarebbe stato più saggio ed opportuno mantenere come punto di riferimento il Piano di Riordino Ospedaliero presentato dall'allora Assessore alla Sanità Donato Pentassuglia, assai più equilibrato di quello attuale e che aveva il pregio di tenere conto delle reali esigenze del territorio, poiché quel Piano non era nato a tavolino (come quello attuale) ma frutto di una attenta e scrupolosa ricognizione del territorio condotta sul campo.

Per questo, il Presidente Emiliano non provi a difendere ciò che non è difendibile, ma mostri attenzione, sensibilità e saggezza e soprattutto si confronti realmente con le istanze che provengono dal territorio e non le consideri una noiosa scocciatura.

Un fatto è certo: il Partito Democratico non lascerà niente di intentato, metterà in campo tutte le misure lecite e democratiche per impedire un simile scempio e difenderà fino allo spasimo un Ospedale, l'Opera Pia San Marco che esiste dal 1492 e che resta un patrimonio irrinunciabile di tutti i grottagliesi.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up