Alabrese: presentata la domanda per riavere il Giudice di Pace a Grottaglie

Nellagiornata di ieri, 30 luglio 2015, il Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro Alabrese, ha ultimato il percorso, voluto fortemente dall'Amministrazione e dalla maggioranza politica che la sostiene, di presentazione al Ministero di Grazia e Giustizia, della richiesta di ripristino dell'Ufficio del Giudice di Pace di Grottaglie, cosi come previsto dalla legge n°11 del 27 febbraio 2015 e successive circolari.

La scelta di richiedere il ripristino del soppresso Ufficio del Giudice di Pace, per un territorio che ha già visto la soppressione anche della sezione distaccata del tribunale di Taranto, nasce dall'esigenza di rendere meno pregiudizievole possibile per la popolazione, la scelta compiuta dal governo nel 2012 che di fatto ha cancellato un importante presidio di legalità e giustizia, e di fornire una risposta certa alle numerose richieste provenienti dagli avvocati, dall'opinione pubblica e dall'intero Consiglio Comunale.

Con le delibere n° 352 e 353, infatti, la Giunta Comunale si è assunta tutte le responsabilità amministrative e politiche legate a questa complessa vicenda, trovando, in un momento di seria difficoltà normativa per i bilanci degli Enti Pubblici, la copertura finanziaria ai costi di gestione e di mantenimento, che graveranno sul solo bilancio comunale e provvedendo a redigere le disposizioni di servizio a tre dipendenti comunali che saranno distaccati presso il nuovo Ufficio del Giudice di Pace sguarnendo, in una fase di quasi blocco delle assunzioni, gli uffici comunali.

Se a questo si aggiunge l'obbligo, quasi paradossale, del riacquisto degli arredi e delle attrezzature informatiche, traslocate dal Ministero in altre sedi, si comprende come sia stato davvero oneroso per il Comune di Grottaglie lo sforzo compiuto per riaprire un importante servizio per la nostra comunità e per il nostro territorio.

Tentativo portato avanti con forte determinazione nonostante le disponibilità inizialmente manifestate e poi ritirate da parte dei Comuni limitrofi, nel contribuire alle spese di gestione e all'individuazione del personale da
distaccare.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up