Antonio Santoro: Ecco perché U.D.C. è uscita dalla maggioranza

Antonio Santoro intende chiarire le motivazioni che hanno portato alle sue dimissioni dalla carica assessorile, dimissioni che aveva messo a disposizione del partito cui appartiene durante le trattative in occasione dell'ultima verifica,  per senso di lealtà e di appartenenza all'UDC e ciò affinché l'azione di rilancio di fine consiliatura potesse essere scevra da ogni condizionamento attraverso una rivisitazione totale della compagine assessorile.

 

Sono due le cause che hanno concorso a determinare quel rimpasto che ha portato a dimissioni dalla carica assessorile e la conseguente uscita del  partito dalla maggioranza:

1) le diatribe e le divisioni interne del PD in vista di una campagna elettorale per la quale il partito di Renzi cerca consensi arruolando soggetti di ogni risma con promessa di prebende e favori, soprattutto per via della mancanza di una seria proposta politica (di sinistra);

2) la deriva clientelare di una amministrazione del comune di Grottaglie che ha smarrito il senso della preminenza del bene comune, ritornando a pratiche del recente passato volte a privilegiare interessi di singoli o di gruppi, facendo inoltre mancare la trasparenza nell'azione politica e amministrativa.

Sintomatici di questa pericolosa involuzione sono diversi fatti che sono sotto gli occhi di tutti: il ripescaggio del "veterano" Donatelli  e il relativo arruolamento del "giovane" Zimbaro (ex UDC e non nuovo a questi cambi di casacca) come stampella della maggioranza, la mancanza di dialogo e di confronto alla luce del sole fra Ente Comunale e Alenia, circa le strategie del distretto aerospaziale e il reclutamento della forza-lavoro (che continua ad essere ispirato a logiche oscure o quanto meno poco trasparenti).

Probabilmente i reiterati tentativi di instaurare un proficuo dialogo con l'Alenia, nell'interesse della intera collettività locale, sono stati interpretati dal Sindaco come una grave, caparbia e indebita ingerenza che ha forse ritenuto di poter neutralizzare con l'allontanamento dagli incarichi istituzionali 



Ultima modifica ilLunedì, 27 Luglio 2015 12:57
Davide Bromo

Ho visto un posto riservato ai sognatori, non ho in mente qualcosa di concreto, ho solo parole da spendere e immagini con cui giocare. Non mi interessa la realtà, vivo per viverre, chiudo gli occhi per immaginare.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up