Costituzione del Distretto urbano del commercio di Grottaglie per promuovere il territorio

Domani, martedì 14 aprile 2015 alle ore 10.30, nell'aula consiliare di Palazzo di Città, si terrà una conferenza stampa convocata dall'Assessore alle Attività Produttive del Comune di Grottaglie Antonio Santoro, durante la quale sarà presentato e firmato il Protocollo d'Intesa per l'attuazione del programma di interventi finalizzati alla costituzione del Distretto Urbano del Commercio di Grottaglie.

Alla conferenza stampa prenderanno parte il Presidente della Confcommercio di Taranto Leonardo Giangrande, il Sindaco di Grottaglie Ciro Alabrese e l'Assessore Antonio Santoro. E' ben noto a tutti che il settore del commercio, oltre a svolgere un ruolo di primaria importanza nello sviluppo del sistema economico, è anche un fattore fondamentale per l'attuazione delle politiche a sostegno del turismo e del miglioramento della qualità della vita nelle città. Nell'ambito di detto settore una funzione cruciale è svolta dai negozi di vicinato che animano i centri urbani e costituiscono un fattore primario di organizzazione degli spazi e dei ritmi urbani. Dalla lettura delle finalità che il legislatore regionale ha voluto perseguire con lo strumento del Distretto Urbano del Commercio (art.2 del Regolamento n.15/2011), si evince che lo scopo principale del Distretto è quello di incentivare il commercio in quanto elemento trainante per la promozione del territorio.

I benefici del D.U.C., quindi, si estendono dall'ambito commerciale ad altri ambiti, ivi incluso quello turistico. In particolare, attraverso i Distretti Urbani del Commercio i Comuni, le associazioni di categoria e gli altri soggetti economici del territorio, in piena sinergia tra loro: promuovono la valorizzazione integrata di uno spazio urbano con la presenza di attività commerciali al dettaglio; promuovono la competitività e l'innovazione del sistema delle imprese del commercio; riconoscono alla funzione commerciale un ruolo strategico di supporto alla coesione sociale e territoriale; valorizzano il vantaggio che deriva dalla gestione in comune di determinati aspetti dell'attività commerciale rispetto a quella individuale; favoriscono ed estendono la cooperazione tra gli operatori; sostengono lo sviluppo di un'occupazione più estesa e qualificata.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up