Serio (Pd): Perche' Sud in Movimento ha votato contro la somma destinata alla piscina?

 

“Come cittadini che hanno a cuore i bisogni dei grottagliesi, non riusciamo a comprendere l'atteggiamento strumentale di chi pubblicamente sbandiera la volontà di vedere quanto prima riaperta la piscina coperta e poi, in consiglio comunale, vota contro una somma dell'avanzo di amministrazione destinata alla ristrutturazione dell'immobile.”
A dichiararlo è Massimo Serio, capogruppo consiliare del Partito Democratico al Comune di Grottaglie, che commenta così la posizione assunta in assise comunale dal consigliere di Sud in Movimento, Ciro D'Alò.
“Riteniamo irresponsabile – rimarca Serio – che durante lo scorso consiglio comunale D'Alò abbia prima interrogato l'Amministrazione Comunale sul futuro della piscina coperta e poi votato contro l'utilizzo di circa 320 mila euro dell'avanzo di amministrazione, da sommare alle altre risorse economiche erogate precedentemente per la ristrutturazione della stessa. Tali somme – il cui utilizzo è stato fortemente voluto dal Sindaco Ciro Alabrese, dall'Assessore ai Lavori Pubblici Alfonso Annicchiarico e dall'intera maggioranza - sono necessarie a far partire subito i lavori e ad assicurare ai cittadini che il servizio riparta in tempi brevi. Ciò porterà enorme giovamento non solo agli operatori che vi lavorano e a chi utilizza la piscina per fare sport e divertirsi, ma anche e soprattutto a cittadini diversamente abili che la utilizzano a scopi riabilitativi.
Si stenta a comprendere, quindi, quali siano le reali motivazioni di tale “schizofrenia politica”, che in presenza di operatori o su autoreferenziali comunicati stampa fa dichiarare a D'Alò la necessità di predisporre soluzioni urgenti in merito alla problematica, salvo poi votare contro i provvedimenti proposti dalla maggioranza e che pongono fine a tale disagio.
Per l'ennesima volta il consiglio comunale si è mostrato diviso in due: da una parte c'è chi con dovere e senso di responsabilità lavora per offrire soluzioni ai problemi dei cittadini, dall'altra chi con demagogia non solo non propone nulla, ma arriva a votare contro un provvedimento di questa natura.
Con queste motivazioni, l'atteggiamento assunto da Ciro D'Alò assume i contorni di una strumentalizzazione che sarebbe stato opportuno evitare, tanto più perché realizzata “sulla pelle” di cittadini bisognosi di aiuto e sostegno.
È proprio in momenti come questi – conclude il capogruppo consiliare del Pd - che chi fa politica dovrebbe riuscire a mettere da parte le divergenze aprioristiche, frutto solo di mero calcolo elettorale o di schieramenti contrapposti, votando i provvedimenti in base alle ricadute positive per l'intera comunità.
Nonostante l'ostruzionismo di Sud in Movimento, il Partito Democratico e l'intera maggioranza consiliare hanno votato in maniera compatta la ratifica di quella somma, offrendo a cittadini ed operatori un orizzonte chiaro in merito al ripristino del servizio e la garanzia di un impegno a favore del corretto funzionamento della struttura.”
Ultima modifica ilMercoledì, 28 Dicembre 2011 15:35
Redazione

La Redazione di Grottaglie 24: un team affiatato di giovani, in continuo movimento e sempre alla ricerca di nuove risorse. Notizie, eventi, community e tanto altro ancora.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up