Edilizia scolastica: rivoluzione alla Don Sturzo

In arrivo 700.000 euro di finanziamenti all'edilizia scolastica, da destinare prevalentemente alla riqualificazione della scuola media Don Luigi Sturzo, di seguito la nota del Comune:

"E' stato assegnato dal Governo, tramite il Ministero della Pubblica Istruzione, dell'Università e della Ricerca, al nostro territorio un finanziamento di €. 700.000 per l'edilizia scolastica". Ad affermarlo è l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Grottaglie geom. Alfonso Annicchiarico.
" Un finanziamento – continua Annicchiarico - che ci permette di dare esecuzione a un primo stralcio di un più ampio progetto di riqualificazione edilizia del plesso Scolastico Don Luigi Sturzo. In tempi brevissimi ci proponiamo di avviare le procedure di gara al fine di affidare i lavori entro il 31 dicembre dell'anno in corso e completare l'intervento entro la data del 31.12.2015".
Questo il primo risultato dell'azione posta in atto dal governo Renzi che ha destinato la somma di 400 milioni di euro per finanziare le amministrazioni locali che erano rimaste escluse dalla graduatoria iniziale di cui all'Art. 18 del Decreto Legge n. 69 del 2013 "Decreto del Fare".
Il Sindaco Avv. Ciro Alabrese esprime soddisfazione per il risultato raggiunto – " Una gran bella notizia, afferma il Sindaco, che ha saputo premiare l'azione sinergica messa in atto dall'Amministrazione Comunale e dal personale dell'Ufficio Tecnico Settore Lavori Pubblici, coordinato dal Responsabile del Settore Dott. Ing. Gaetano Cavallo, che in tempi brevissimi ha predisposto il progetto esecutivo da candidare a finanziamento. Tra l'altro, in un momento storico in cui le risorse economiche del sistema Italia sono assai
limitate, questo finanziamento rappresenta un'opportunità che va colta per l'ammodernamento di una struttura scolastica, come il plesso Don Luigi Sturzo, di vitale importanza per la comunità grottagliese".

 

 

Ultima modifica ilVenerdì, 19 Settembre 2014 14:38
Maddalena D'Urso

Speranze impacchettate con fili d'oro

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up