Donatelli (Pd): "Lo sviluppo del territorio passa da porto e Arlotta"

 

Il Congresso Provinciale del Partito Democratico jonico ha approvato all’unanimità un ordine del giorno presentato dall'ex vice sindaco e consigliere comunale di Grottaglie Francesco Donatelli.
 
Lo sviluppo del territorio jonico - si legge nel documento - passa innanzitutto dalla valorizzazione e dalla messa in rete delle due grandi infrastrutture trasportistiche presenti sul territorio: il porto di Taranto e l’aeroporto di Grottaglie.
Dopo anni di rivendicazioni e di lotte sindacali, finalmente è stato acquisito il finanziamento CIPE della piastra logistica del porto di Taranto, per un investimento complessivo di 218 milioni di euro.
L’aeroporto di Taranto-Grottaglie fa parte del sistema aeroportuale pugliese comprendente anche gli aeroporti di Bari, Brindisi e Foggia. Il Piano Regionale dei Trasporti attribuisce all’aeroporto di Taranto-Grottaglie una destinazione cargo e il complementare trasporto passeggeri.
A seguito di un investimento di circa 200 milioni di euro è stata realizzata, anche per le esigenze dell’insediamento Alenia, la piattaforma logistica aeroportuale. L’aeroporto “Arlotta” è stato dotato così dei più moderni impianti e sistemi che consentono le operazioni di arrivo e partenza nella massima sicurezza e, dal 15 dicembre 2006, è stato aperto formalmente al traffico aereo nazionale e comunitario.
Oltre ad una pista di 3200 metri, tra le più lunghe d’Italia, sono garantiti i servizi aeroportuali di handling, antincendio, rifornimento carburante, controllo del traffico aereo, informazioni volo, meteorologia, manutenzione di impianti luminosi, telecomunicazioni e radioassistenza oltre a dogana, polizia e servizio sanitario.
Con delibera 55/2007 la Comunità Europea ha autorizzato finanziamenti per circa 4.700.000 euro espressamente per le tratte aeree Taranto-Roma e Taranto-Milano, mai impiegati allo scopo, ma utilizzati per le esigenze degli altri aeroporti pugliesi. Inoltre, nel bilancio consuntivo 2009 di Aeroporti di Puglia sono indicati investimenti destinati all’aeroporto di Taranto per oltre 117 milioni di euro di cui 2.800.000 per handling e 8.870.000 per ammodernamento aerostazione, lavori che non risulta siano stati eseguiti.
Allo stato attuale la piattaforma logistica aeroportuale di Grottaglie ha un limitato utilizzo, quasi esclusivamente a servizio di Alenia.
Ciò in quanto Aeroporti di Puglia non ha completato le necessarie infrastrutture per un pieno utilizzo del trasporto cargo. Ma anche perché continua ad ostacolare l’uso per voli passeggeri nonostante il Consiglio Regionale, sulla base di un ordine del giorno presentato dai consiglieri regionali tarantini, ha riconosciuto all’unanimità il diritto per la nostra comunità ad utilizzare l’Arlotta anche per voli civili.
 
Per queste motivazioni l’Assemblea congressuale del PD, impegna il partito jonico a lavorare per ritrovare una rinnovata stagione di sinergia istituzionale (Comuni di Taranto, Grottaglie, Monteiasi e Carosino, insieme a Provincia, Regione, Autorità Portuale, Aeroporti di Puglia, associazioni imprenditoriali e sindacali)  per mettere a sistema il porto di Taranto, e l’aeroporto di Grottaglie al fine di costruire una piattaforma logistica integrata di straordinaria rilevanza per l’economia locale e regionale per raggiungere due fondamentali obiettivi.
1. Rendere effettivo l’uso dell’aeroporto come trasporto cargo completando le necessarie infrastrutture per far insediare compagnie come la olandese KLM che ha già manifestato un grande interesse per lo scalo grottagliese.
2. Lavorare per superare tutti gli ostacoli frapposti da Aeroporti di Puglia e da altri Enti per l’utilizzo dell’aeroporto anche come scalo per passeggeri.
Gli strumenti ci sono:
il Piano territoriale propedeutico alla pianificazione dell’area aeroportuale di Grottaglie redatto, su richiesta della Regione da Aeroporti di Puglia, oggetto del Protocollo d’Intesa firmato dai Sindaci dei Comuni di Taranto, Grottaglie, Monteiasi e Carosino, insieme a Provincia di Taranto e Regione Puglia. Un Piano che ha l’obiettivo di tutelare e sviluppare l’area aeroportuale e mettere a sistema il Porto di Taranto con l’Aeroporto di Grottaglie realizzando così la completa intermodalità trasportistica e sviluppando le due retroportualità. Condizione favorita anche dal riconoscimento del Distretto Logistico Pugliese che ha la sua sede a Taranto.
Le risorse finanziarie già destinate al territorio jonico come i 5 milioni previsti per Grottaglie con il Bando diretto alla concessione di contributi pubblici per l’attivazione di nuove rotte aeree andato poi deserto. Ma anche i 12 milioni assegnati alla Provincia di Taranto per realizzare la rete viaria attorno al polo logistico aeroportuale di Grottaglie e i quasi 12 milioni di investimenti destinati all’aeroporto di Taranto risultanti dal bilancio consuntivo 2009 di Aeroporti di Puglia.
Redazione

La Redazione di Grottaglie 24: un team affiatato di giovani, in continuo movimento e sempre alla ricerca di nuove risorse. Notizie, eventi, community e tanto altro ancora.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up