"Ti accompagniamo a casa". Ma poi la picchiano e la stuprano. Arrestati due giovani rumeni In evidenza

L'hanno violentata per ore e poi riaccompagnata a casa, come se nulla fosse successo, minacciandola di morte se avesse raccontato a qualcuno l'accaduto. Vittima della violenza, una donna di 30 anni, stuprata da due rumeni in una consueta serata domenicale trasformatasi in incubo.

In base a quanto si apprende dalla ricostruzione dei carabinieri, la ragazza aveva conosciuto i due in un pub del posto assieme ad altre sue amiche, per poi allontanarsi dal proprio gruppo e accettare il passaggio offerto da quelli che sarebbero diventati i suoi stupratori. Una volta in macchina i due ragazzi le hanno chiesto di consumare un rapporto a tre. Incassato il secco rifiuto, i due l'hanno picchiata, violentata e infine minacciata affinché non riferisse l'episodio. 

La vittima, che ha riportato ecchimosi al collo e alla parte inferiore dell'occhio sinistro, ha però avuto la forza di parlare e denunciare tutto ai carabinieri che hanno provveduto ad individuare e a porre sotto fermo i due, reo confessi a seguito di un prolungato interrogatorio.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up